Home / FGC / Tekken Weekend: Tokyo Masters e il giro del mondo dei dojo
Tokyo Masters

Tekken Weekend: Tokyo Masters e il giro del mondo dei dojo

Ultime battute per la stagione regolare di Tekken. La competizione si fa più ardua in vista di quel diciannovesimo posto, ultimo utile per l’accesso diretto alle finali di Bangkok.
Lo scorso weekend ha avuto come fulcro principale il Tokyo Tekken Masters dove Kastuhiro Harada, creatore dell’iconica serie, ha presentato tante novità che saranno introdotte in questa stagione. La più importante è l’inserimento della tanto richiesta Frame Data all’interno della Practice Mode. Uno strumento che consentirà a professionisti e non di migliorare le proprie abilità.

Per quando concerne l’aspetto competitivo, il Tokyo Masters conferma le impressioni viste all’EVO 2019. Il Pakistan è diventato il nuovo propulsore del popolare titolo della Bandai Namco.
Non solo Arslan Ash, lo stato asiatico ha mostrato altri due talenti come Atif Butt e AwaisHoney, i quali si sono contesi la vittoria del torneo.
Un Akuma mirror match, un scontro tanto amato dai vari appassionati della categoria, risolto soltanto al quinto set con affermazione di Atif Butt.

Una vittoria che permette ad Atif di conquistare, temporalmente, la fatidica diciannovesima posizione nella classifica del Tekken World Tour.

Tokyo Masters

Da Londra a casa Italia.

Il weekend del circuito Dojo ha avuto vari teatri dove si sono disputati tornei di diversi livelli. La Red Bull Gaming Sphere di Londra ha ospitato il WSO 3, secondo dojo 96+ nella capitale inglese. A trionfare è stato Haroun, il quale è riuscito a stoppare l’avanzata di Dante dei Rize Gaming.
Subito il reset match per 3-0, Haroun, con Anna, sconfigge il connazionale, con l’accoppiata Jack-7/Josie per 3-2.

A Lima, il padrone di casa Misterio conquista il Get Gosu – Takanakuy Festival 4 sconfiggendo in finale Serge Matzer per 3-0.
Anche l’Italia protagonista del Dojo Weekend con due eventi il cui protagonista è stato Danielmado. Il portacolori degli HG Esports conquista il Milano Lobby Dojo 3( Dojo 16+) battendo in finale AVgame per 3-1. Il giorno dopo ,a Roma, ottiene l’affermazione del Juggle Drop 4 (Dopo 32+) sconfiggendo nell’ultimo atto Bode.

E dopo un'intensissima giornata di scontri, sul podio salgono solo i migliori:1st – DanielMado2nd – Bode3rd – Iron…

Gepostet von RedStar Gaming am Sonntag, 27. Oktober 2019

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

PG Six Nationals Winter Week 6: Il dolce sapore della rivincita

Penultima settimana della stagione regolare delle PG Six Nationals Winter 2019 in cui si attendeva …