Home / Esport / Bufera Griffin: dirigenza sotto investigazione da Kespa e Riot
Griffin

Bufera Griffin: dirigenza sotto investigazione da Kespa e Riot

I Griffin stanno disputando al meglio i Worlds 2019 con la qualificazione ai quarti di finale e la conquista del primo posto nel girone A. Le prestazioni di Chovy e compagni cercano non solo di portare in alto il nome del team, ma anche di coprire un po’ la bufera che si sta scatenando in Corea in queste ore.
Come riportato da Invern Global, Riot Korea e Kespa stanno investiganto lo staff dirigenziale dei Griffin, la STILL8, in merito a comportamenti fraudolenti relativi all’allontanamento del coach cvMax e al prestito del jungler Kanavi ai JD Gaming.

Il tutto nasce una settimana dall’inizio dei Mondiali, quando la dirigenza dei Griffin ha terminato il rapporto di lavoro con cvMax. L’accusa mossa al coach è quella di essere il fautore principale della sconfitta in finale delle LCK Summer contro SK Telecom 1.
Una scelta strana e discutibile ma allo stesso tempo l’inizio della bufera che ha portato tali conseguenze.

Griffin

Vuotare il sacco

L’ex coach dei Griffin ha dichiarato su Naver che la dirigenza è colpevole di mettere pressioni sui giocatori in modo deliquenziale, citando il caso Kanavi. Il jungler è stato ceduto in prestito ai JD Gaming per 18 mesi con stipendio ( 168.000$) suddiviso e pagato da ambo le parti. Dopo quattro mesi, il team cinese ha offerto un contratto pluriennale al giocatore, il quale ha respinto la proposta adducendo di voler solo un anno di contratto.

A tale notizia la dirigenza, e in particolar modo il direttore generale Cho, ha chiamato il player accusandolo di “manomissioni” in merito al mancato uso dei canoni canali. Tali accuse si sono trasformate in minacce nei confronti di Kanavi come, ad esempio, il farlo rimanere in panchina per un altro anno (Vuoi marcire per un anno come apprendista nei Griffin?).
Di fronte a tali parole, Kanavi ha accettato un contratto di 5 anni con i JD con i Griffin, che hanno ricevuto una somma di 1.3 milioni di dollari tra prestito e riscatto.

Dinanzi a tali parole, Kespa e Riot Korea ha avviato indagine sul comportamento di Cho, avviata anche da Riot Cina sulla possibile irregolarità del trasferimento di Kanavi.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Kongo

2GG Kongo Saga: Festa di fine d’anno in California

Il competitivo di Smash Bros: Ultimate si gode un periodo di pausa dopo un’anno intenso …