Home / FGC / Clash of the Olympians: un francese nell’Olimpo
Clash

Clash of the Olympians: un francese nell’Olimpo

Il fine settimana di Tekken è stato ricco di competizioni, tra vari Dojo 96+ sparsi per il mondo e il Clash of The Olympians. La tappa Challenge di Atene rappresenta una delle ultime occasioni per i giocatori europei di poter raccogliere punti “puliti” nel rush finale per la conquista di uno dei ultimi posti per le finali di Bangkok.
Ricca la pattuglia italiana presente in terra ellenica arricchita da The Phantom, il quale nella nuova avventura con i 200 Knieves ha deciso di tornare sotto il vessillo tricolore abbandonando la Union Jack.
Spedizione azzurra agrodolce con soli quattro esponenti in Top 16, ossia il vincitore del Modena Nerd, Danielmado, (16°) lo stesso The Phantom (12°), Tissuemon (12°) e Bode. Tavassi riesce a conquistare la Top 8 prima di uscire in settima posizione sconfitto dallo spagnolo Caiper in Losers Bracket.

Il Clash of The Olympians poteva rappresentare una conquista dei giocatori britannici vista la presenza di ben 3 inglesi in Top 8. Invece a conquistare l’Olimpo è Super Akouma, il quale dimostra di essere al vertice della classifica europea con un personaggio, Akuma, non particolarmente apprezzato dalla community.
L’ultimo atto del torneo ellenico è stato all’ultimo sangue e il koreano JeonDDing è riuscito a fargli sudare le proverbiali sette camicie. L’accoppiata Eddy/Lucky Chloe è stata efficace nel permettere al rappresentante degli UYU di resettare la finale sul 3-2. Purtroppo nella sfida decisiva, Super Akouma mostra gli artigli e con un secco 3-0 si porta a casa il torneo rafforzando la sua Top 10 mondiale.

Tra qualifiche e Nationals

Quattro i Dojo 96+ hanno illuminato il weekend del titolo Bandai Namco. Due di questi, disputati a Chicago e Philadelphia, sono serviti anche come qualifiche alle fasi finali delle Red Bull Conquest.
Nella “citta ventosa” successo per Shadow_20z, il quale torna a vincere dopo la finale persa ad Arlinghton nella scorsa settimana. In Pennyslvania invece affermazione per Shin Paulo, che sconfigge il n.21 al mondo, FightingGM.
A Banksdown in Australia, Rest conquista l’OzHadou Nationals 16 mentre a Nuova Delhi affermazione per Tejan, che conquista il secondo Dojo 96+ consecutivo dopo il Fighter Showdown II.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Asus Rog

Asus Rog Online Tournament 2020: Punti per le finali mondiali

La stagione 2020 di Starcraft 2 sta volgendo al termine con gli ultimi tornei in …