Home / Esport / De Rossi e Florenzi investono nei Mkers

De Rossi e Florenzi investono nei Mkers

Da Shaquille O’Neil con gli NRG Esports passando ai casi più recenti, in molti si sono chiesti quando sarebbe arrivato il momento per le stesse sportive di investire nei protagonisti delle competizioni videoludiche italiane.
La giusta occasione è arrivata grazie ai Mkers che, ieri mattina, hanno emesso un comunicato ufficiale che ha annunciato ufficialmente l’entrata di Daniele De Rossi e Alessandro Florenzi nel team romano.
Non è da escludere che il calciatore del Boca Juniors e il vice capitano della Roma possono partecipare ad iniziative create dal sodalizio romano.

La parola ai protagonisti

Paolo Cisaria; CEO Mkers: “Questa operazione dimostra quanto gli Esports si stiano avvicinando sempre di più agli sport in termini di mercato, di notorietà e di appeal per gli investitori. Due simboli del nostro calcio come Daniele De Rossi ed Alessandro Florenzi che credono nel progetto Mkers, è un importante riconoscimento per la nostra azienda.
Abbiamo chiuso con loro un primo round che ci permetterà di iniziare una fase di accelerazione finalizzata allo sviluppo di due nuove grandi iniziative. Spero sia un contributo utile per tutto il sistema esportivo italiano e non solo per Mkers”.

Daniele De Rossi: “Ho scoperto da poco questo mondo e devo dire che è molto più vicino di quello che si pensa allo sport per come lo conosciamo adesso.
Milioni di ragazzi vedono gli Esport player come idoli e questa è un’evoluzione del concetto di intrattenimento che cammina di pari passo alla crescita del mercato sia videoludico e che quello digitale. Basta guardare ciò che accade negli Stati Uniti, dove si riempiono palazzetti per le grandi competizioni e magari un giorno accadrà anche qui da noi

Alessandro Florenzi: “Da videogiocatore posso dire che la competizione e la voglia di vincere sono simili ad una partita di Serie A.
Ci sono differenze tra gli eSports e Sport ma a livello di engagement è sicuramente il presente e soprattutto il futuro dell’intrattenimento sportivo.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Bull Factions 2019

Red Bull Factions 2019 Finals: Quarta sinfonia rossoturchese

La stagione competitiva italiana si avvia alla conclusione dove la parola fine passa per Milano …