Home / Sport / MotoGP / Trastevere73 diventa un pilota ufficiale Yamaha
Lorenzo "Trastevere73" Daretti

Trastevere73 diventa un pilota ufficiale Yamaha

Da qualche tempo l’Italia è sulla vetta del mondo quando si parla di simulazioni di guida. Il merito in buona parte è di Lorenzo “Trastevere73” Daretti, che è riuscito a conquistare per ben 2 volte di seguito il titolo di campione MotoGP.

Oggi il romano ha avuto la possibilità di vivere il sogno nel cassetto di tutti i fan di motociclismo. I suoi successi gli hanno aperto la strada verso un futuro davvero roseo. Il nostro connazionale vestirà infatti, a partire da questa stagione, i colori della Yamaha in occasione del prossimo campionato del mondo videoludico.

Valentino Rossi e Maverick Viñales, i due piloti della scuderia, hanno accolto a braccia aperte il nuovo compagno, mettendosi in posa per delle foto al termine della cerimonia di benvenuto.

«Prima di tutto, voglio dare il benvenuto a Lorenzo “Trastevere73” Daretti, un’occasione davvero speciale per lui e per Yamaha: è diventato il primo pilota ufficiale eSport. È un passo importante, perché crediamo questo possa avere un grande futuro» ha asserito Lin Jarvis, direttore Yamaha Motor Racing. «Desideriamo sostenere e incoraggiare Lorenzo in questa stagione. Non sarà facile ripetersi per la terza volta come campione. Gli esports sono un settore in grande crescita e la competizione diventa sempre più dura ogni anno, ma abbiamo molta fiducia nelle capacità di Lorenzo».

 

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Forward Gaming

I Forward Gaming chiudono i battenti prima del The International

L’annuncio dei 30 milioni di dollari di montepremi del prossimo The International non è passato …