Home / Esport / “Gli esport sono uno sport”, parola del presidente polacco Andrzej Duda

“Gli esport sono uno sport”, parola del presidente polacco Andrzej Duda

Il cammino verso riconoscimento degli esport come sport ufficiale riceve l’appoggio del presidente della Polonia, Andrzej Duda. Durante l’evento di presentazione della nazionale di FIFA presso la cancelleria di Stato, Duda ha tenuto un discorso riguardo le nuove generazioni e il progresso tecnologico. In questo contesto non è mancato un riferimento alle competizioni videoludiche, alle quali il presidente ha dato la sua benedizione:
«Gli esport sono uno sport? Se gli scacchi e il bridge lo sono, allora possono esserlo anche loro, in quanto sviluppano le capacità psicofische dei giocatori. Non vi è alcun dubbio sul loro riconoscimento».
Andrzej Duda ha terminato il suo discorso parlando di FIFA, considerandolo come strumento per avvicinare i giovani al calcio.

La Polonia è considerata una delle patrie dell’esport mondiale, considerazione raggiunta principalmente grazie a eventi come l’IEM Katowice. Nonostante essi non siano ancora riconosciuti ufficialmente in quel di Varsavia, dunque, questa potrebbe essere una spinta decisiva in loro favore.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Champions Tour

Champions Tour: Il programma esport di Valorant per il 2021

Le Ignition Series e le prossime First Strike hanno fatto in modo che Valorant possa …