Home / FGC / Dead or Alive / Tutti al Mixup 2019: inizio col botto per TWT e DoA6WC
Mixup 2019

Tutti al Mixup 2019: inizio col botto per TWT e DoA6WC

Negli ultimi anni l’evento di Lione è diventato di diritto uno dei famosi ritrovi per gli amanti dei picchiaduro e l’edizione di quest’anno è stata senza dubbio la più grande di sempre. Giocatori provenienti da tutto il mondo sono saliti sul ring del Mixup 2019 per competere su tutti i più seguiti titoli del momento.
In palio non solo un titolo e una coppa, ma punti utili ai campionati globali di Dead or Alive 6, Tekken 7 e Street Fighter V: Arcade Edition.

Vincere in casa

Sono stati oltre 200 gli sfidanti a tentare di mettere le mani sul primo trofeo della stagione 2019 del Tekken World Tour. Tra loro, come ormai tradizione, anche un buon numero di giocatori nostrani; nonostante il livello altissimo della competizione, una buona manciata degli italiani ha raggiunto le fasi finali e sfiorato la cima del torneo. A raggiungere e superare la top48 sono stati Tissuemon, Danielmado, ErnieBowl, Sersambo, ManuelMitraglia, Rikimaru, devilnin, Bode, Ghirlanda e Mitrust-Storm. Sebbene nessuno di loro sia riuscito ad approdare in top8, l’esperienza maturata dalle serie giocate contro i migliori professionisti al mondo sarà senz’altro utile nelle sfide a venire.

Ecco invece la lista degli 8 qualificati alla seconda giornata del Mixup 2019:

  1. Super Akouma
  2. CHERRYBERRYMANGO
  3. LowHigh
  4. NOROMA
  5. Knee
  6. Speedkicks
  7. chikurin
  8. CHANEL

Per la gioia di tutti i fan locali, a vincere con merito la tappa del TWT è stato Super Akouma. Nel corso del torneo è riuscito pian piano a ingranare, fino a diventare una macchina inarrestabile una volta arrivato alle ultime serie decisive. Il suo Akuma ha vendicato il 3-1 subito in Winners Final da CHERRYBERRYMANGO, dominandolo in Grand Final con una prestazione davvero superba.

Old School vs New School

Nel Premier Event di SFV, purtroppo, gli europei non sono riusciti a compiere altrettanti miracoli. L’ultima serie del torneo è stata invece una sorta di sfida generazionale: il talentuoso ventunenne Punk contro il sempreverde Daigo. Il giapponese è parso più in forma che mai al Mixup 2019, distruggendo con il suo Guile chiunque gli si sia parato davanti fino a raggiungere imbattuto la Grand Final. Punk è dovuto invece passare dal Losers Bracket dopo la sconfitta per 3-0 rifilatagli da AngryBird. L’americano ha comunque mandato a casa Haitani e il campione EVO Problem-X prima di dare pan per focaccia ad AngryBird nella Losers Final.
Nonostante sia poi partito in svantaggio di una serie, Punk ha trovato il modo per azzerare le Grand Final, per battere poi in una sfida accesissima Daigo per 3-2.

Ecco la la Top8:

  1. Punk
  2. Daigo
  3. AngryBird
  4. Problem-X
  5. Haitani
  6. Dogura
  7. Fuudo
  8. Trashbox

Ovviamente, Punk e SuperAkouma non sono stati gli unici campioni del Mixup 2019. A guadagnarsi il titolo del primo evento al mondo Dead Or Alive 6 World Championship è stato XCaliburBladez, a trionfare su SoulCalibur VI è stato il francese Skyll, Wawa ha vinto il torneo di Dragon Ball FigherZ e Machabo quello di Guilty Gear Xrd REV2.

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Winter Royale

Fortnite Re Mida: annunciata la Winter Royale 2019

Il 2019 è stato l’anno della consacrazione a livello competitivo dei battle royale e, in …