Home / CCG / Rise of Shadows è la nuova espansione di Hearthstone

Rise of Shadows è la nuova espansione di Hearthstone

Rise of Shadows è la prima espansione del nuovo anno competitivo di Hearthstone: l’Anno del Drago. Questa volta lo staff ha provato un approccio diverso, collegando le tre espansioni di questo nuovo ciclo con un’unica storia. Tutte hanno naturalmente un inizio e questa comincia con dei noti cattivi, conosciuti nelle precedenti espansioni, che si alleano per andare a conquistare la città magica di Dalaran.

  

  

 

Assieme al divertente trailer, ci vengono rivelate già le prime carte di Rise of Shadows, partendo dalla mente maligna che si cela dietro questo diabolico piano. Arch-Villain Rafaam, la nuova leggendaria del Warlock, sostituisce la propria mano e il proprio mazzo con servitori leggendari. Non il massimo, ma nemmeno così scarsa.
Un altro pezzo della storia di Warcraft si aggiunge alle carte di Hearthstone. Stiamo parlando di Kalecgos, che è diventato un potente servitore leggendario del Mage. Si scorge inoltre la prima leggendaria neutra, Chef Nomi, che cerca di farci recuperare una situazione disperata come può essere quella del finire il mazzo, una meccanica interessante quella di riempire il campo con Elemental 6/6.

In Rise of Shadows non potevano mancare nuove meccaniche, come Twinspell (posseduta dalla Spell del Druid), The Forest’s Aid che aggiunge alla propria mano una copia della Spell con la meccanica, ma senza la parola chiave Twinspell.
Parlando sempre di Spell arrivano gli Scheme, che si potenziano a ogni turno in cui rimangono nella nostra mano, tra cui Hagatha’s Scheme, una potente AoE per lo Shaman.
Con EVIL Miscreant, il Rogue riceve invece un’altra nuova meccanica, quella dei Lackeys. Questi servitori costano 1 mana, ma hanno effetti molto più potenti di una comune carta dello stesso costo. Al momento i Lackeys disponibili sono 5 e se ne aggiungeranno altri a ogni nuova espansione di quest’anno.

Torna anche una vecchia meccanica di Whispers of the Old Gods, quella dello spendere tutto il mana rimasto, grazie alla Spell Forbidden Words del Priest, che diventa una interessante e “matematica” rimozione. Spellward Jeweler è un’altra carta neutra che rende il nostro eroe non bersagliabile da Spell e Hero Power per un turno.

Vi ha intrigato questa nuova espansione? Pensate che Hearthstone riuscirà a sdoganarsi dalla routine di mazzi che abbiamo visto impiegare da quasi un anno? Per le notizie che abbiamo sin ora, a noi sembra di sì.

Commenti

Altre info su Andrea Capone

Appassionato sin da piccolo di videogiochi e giochi di carte, si ritrova ora a scrivere di videogiochi di carte! I giochi di riflessione sono la sua passione e vorrebbe crearne uno in futuro!

Controlla anche

R6 Pro League S9

Il Team Empire vince la R6 Pro League S9 e sigla un accordo con Lotto Sport

Nonostante una scorsa stagione incredibile che li aveva portati sul tetto del mondo, i G2 Esports non …