Home / News / Il pugno duro di PUBG: squalificati quattro giocatori
pubg PlayerUnknown's Charity Challenge

Il pugno duro di PUBG: squalificati quattro giocatori

PUBG e il suo sviluppatore (BlueHole Studios) hanno avviato un processo di punizioni e squalifiche in vista della prossima stagione competitiva, la prima del nuovo formato delle Pro League.
Dopo il ban di ben 16 professionisti risalente al mese scorso, la casa coreana ha comunicato attraverso i suoi social la squalifica di altri quattro giocatori.

Christian “Cuhris” Narvaez, Liam “Liammm” Tran, Tyler “DevowR” Sti e Mark “Tefl0n” Formaro sono stati allontanati per tre anni, a partire dal 31 dicembre scorso, per uso  non consentito di software di terze parti. Oltre alle misure personali, gli organizzatori ha sostituito i rispettivi team con altri quattro squadre.
I fatti risalgono alle qualifiche della PUBG Pro League Nord Americana. I quattro furono scoperti durante il terzo round delle qualifiche online, svoltesi il 16 Dicembre.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Misano

MotoGP Esports Championship 2019: motori d’Aragona

Per la seconda tappa della MotoGP Esports Championship 2019 si vola da Misano ad Aragona …