Home / MOBA / League of Legends / Un gruppo di dipendenti Riot crea delle protesi per bambini a tema LoL
protesi per bambini

Un gruppo di dipendenti Riot crea delle protesi per bambini a tema LoL

Dopo l’appoggio dei Los Angeles Valiant al St. Jude, dalla california arriva un’altra bella notizia di beneficenza e volontariato.
Thunderdome è un periodo dell’anno in cui, per due giorni, i dipendenti di Riot Games si dedicano anima e corpo a progetti alternativi. Un piccolo gruppo ha approfittato dell’occasione per collaborare con Limbitless Solutions. I volontari di questa associazione no-profit, fondata dallo studente di ingegneria meccanica Albert Manero e con sede alla University of Central Florida,
utilizzano la stampa 3D per costruire protesi per bambini poco costose e creative (persino ispirate ad Iron Man), da fornire gratuitamente alle famiglie.

Il risultato è stato la creazione di cinque coloratissimi arti bionici a tema League of Legends, che saranno resi disponibili all’inizio del 2019. Limblitless, che si occupa parallelamente di promuovere la fruizione del medium videoludico gioco inclusivo e accessibile a tutti, ha anche ricevuto una donazione di più di cinquemila dollari. La raccolta fondi è stata portata a termine da un altro gruppo di rioter con la vendita all’asta di cuscini fatti a mano.

Altre info su Erica Mura

Adora i videogiochi perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

Worlds 2019

Decise le sedi dei Worlds 2019 di League of Legends

I Worlds 2019 di League of Legends si svolgeranno quest’anno in Europa, dopo quattro anni …