Home / FPS / CS:GO / CSGO Weekend: Blast Copenhagen e CS Summit

CSGO Weekend: Blast Copenhagen e CS Summit

Il weekend di CS:GO ha offerto due pietanze interessanti in vista del piatto forte dell’IEM di Chicago. La tappa di Copenhagen delle Blast Pro Series e la terza edizione del CS Summit hanno offerto spunti interessanti in vista dell’appuntamento americano della prossima settimana.

Danimarca giallonera

Le Blast Pro Series tornano a Copenhagen per la seconda edizione di un evento diventato un vero circuito che si affianca ai vari IEM e DreamHack.
La tappa nella terra della sirenetta verrà ricordata anche per le parole del primo ministro danese, Lars Lokke Rasmussen, dinanzi alla folla presenta in arena. Le sue parole segnano un importante passo verso il riconoscimento degli sport elettronici a livello mondiale.

In molti, da questa competizione, si aspettavano una nuova replica della sfida tra Na’Vi e Astralis. La contesa è stata però rimandata a futuri eventi perché, dopo cinque giornate, ad accedere alla finale assiem ai Na’Vi sono stati i Ninjas in Pijamas.
GeT_Right e compagni sono riusciti a raggiungere l’ultimo atto delle Blast Pro Series grazie al pareggio ottenuto nella prima giornata contro i FaZe, decisivo per la qualificazione.

La finale della manifestazione è stata un monologo a tinte giallonere: i Na’vi sono riusciti a conquistare un’affermazione di particolare risalto.
Il punteggio finale di 2-0 è stato costruito attraverso le ottime prestazioni di eletronic. Il giocatore russo è stato trascinatore sia su Mirage che su Inferno con le sue 53 kills, decisive per la quarta vittoria stagionale.

Terza volta nella casa

Il Summit di Los Angeles è tornato per la terza edizione dopo l’edizione di Febbraio post ELeague Major. Otto i team partecipanti, tra cui due che saranno presenti anche all’IEM Chicago: BiG e NRG Esports.
L’appuntamento losangelino è risultato, per entrambi, un buon banco di prova in vista dei futuro impegno. Le squadre sono giunte alle ultime fasi del torneo ma ad evitare una finale tra le due sono stati gli Optic Gaming.

I neroverdi, dopo aver stati sbattuti in Lower Bracket dai BiG, si sono presi la loro rivincita eliminando i tedeschi nella finale Lower col punteggio di 2-1.
Nell’ultimo atto del Summit, gli Optic sono riusciti a rimontare la mappa di svantaggio vincendo su Mirage per poi essere distrutti dagli NRG.  Con i parziali di 16-8 e 16-6 su Overpass e Mirage, Brehze e soci hanno conquistato i 63.000$ di primo premio.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

North American Regional Final

Punk vince le SFV North American Regional Final nel nuovo weekend FGC

Ogni settimana ci stiamo ritrovando a aprire questa piccola rubrica menzionando quanto movimento ci sia …