Home / FPS / OWL season 2: il punto della situazione sulle possibili nuove squadre del campionato

OWL season 2: il punto della situazione sulle possibili nuove squadre del campionato

Photo: Robert Paul for Blizzard Entertainment

È passato ormai un mese dall’annuncio ufficiale dell’entrata di Atlanta e Guangzhou nella Overwatch League. Tuttavia, indiscrezioni parlerebbero di ben 8 slot aggiuntivi per la OWL season 2, che dovrebbe cominciare a gennaio del 2019.

Nulla è stato ancora confermato da parte di Blizzard, ma fonti vicina a ESPN darebbero ormai come certe altre 6 squadre, con le rispettive città: Washington D.C., Parigi, Toronto, Vancouver, Hangzhou e Chengdu.

Nord America ed Europa

Il primo rumor a circolare a conclusione della stagione inaugurale è stato quello di Parigi. La capitale francese parrebbe essersi aggiudicata il secondo slot europeo, accanto a Londra e ai suoi Spitfire.
Con tutta probabilità – visti i precedenti contatti di Nate Nanzer – il proprietario della squadra sarà qualcuno all’interno del mondo calcistico. Oltre al nome del Paris Saint-Germain (famoso per il proprio team di League of Legends) è stato fatto quello di McCourt Global, holding con sede a Los Angeles proprietaria dell’Olympique de Marseille.

La decima formazione statunitense potrebbe invece trovare casa a Washington, D.C., finanziata da un gruppo guidato da Mark Ein e la sua Capitol Investment Corp.

Quanto al Canada, infine, oltre alla già citata Toronto si sarebbe fatto largo anche il nome di Vancouver. Dietro l’operazione ci sarebbe Aquilini Investment Group, proprietario di Canucks Sports & Entertainment (gruppo principale del team di hockey Vancouver Canucks e del relativo stadio, la Rogers Arena).

Dopo Shangai, in arrivo Hangzhou e Chengdu

Il cammino dell’unica squadra cinese della lega, gli Shangai Dragon, è stato decisamente disastroso. Per questo, le aspettative dell’intera nazione saranno quanto meno alte per le future nuove portabandiera.

La prima candidata per uno slot nella OWL season 2 sarebbe Hangzhou. A finanziarla potrebbe esserci Bilibili, piattaforma cinese di condivisione video.

Nella giornata di oggi, invece, è spuntato anche il nome di Chengdu. Il proprietario parrebbe essere Huya, popolare piattaforma di streaming che trasmette parecchi eventi di esport nel Paese, tra cui proprio la Overwatch League.

Per l’ufficializzazione di queste 6 squadre potrebbe passare anche parecchio tempo. Tuttavia, ulteriori smentite o conferme riguardo tali trattative potrebbero spuntare già a partire dal 9 settembre, data di inizio dell’esclusiva finestra di mercato dedicata ai nuovi team del campionato.
Tutti movimenti di nuovi e vecchi giocatori possono essere consultati direttamente sul sito ufficiale della Overwatch League già da questo momento.

 

AGGIORNAMENTO:
Tutti gli 8 team sono stati ufficialmente confermati dalla Blizzard.
Atlanta, Guangzhou, Washington D.C., Parigi, Toronto, Vancouver, Hangzhou e Chengdu faranno parte dei 20 team della stagione 2 della Overwatch League.

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

North American Regional Final

Punk vince le SFV North American Regional Final nel nuovo weekend FGC

Ogni settimana ci stiamo ritrovando a aprire questa piccola rubrica menzionando quanto movimento ci sia …