Home / Esport / Master’s Coliseum: Shanghai veste coreano

Master’s Coliseum: Shanghai veste coreano

Il Master’s Coliseum di Shanghai rappresenta l’inizio del rush finale della stagione di StarCraft II.
Pur non fornendo punti per i circuiti che portano al BlizzCon, il Coliseum fornisce ottime indicazioni sui possibili protagonisti dei prossimi eventi.

Shanghai ha visto la presenza di 20 giocatori, molti dei quali sudcoreani, a dimostrazione ancora una volta della bontà della scuola di Seoul.
A conferma di ciò, a giungere alla scontro finale sono stati lo zerg SOo e il protoss Zest, nuovo acquisto dei Scythe Esports.

Master's Coliseum

La finale

Una finale tra sudcoreani è sinonimo di match equilibrato, cosa accaduta nell’atto finale del Master’s Coliseum.

I primi due game, su BlueShift e Fracture, sono in favore di Zest, il quale in poco meno di 20 minuti si porta sul 2-0.
SOo riesce a ridurre le distanze con la vittoria su Curulean Fall ma il portacolori degli Scythe porta il risultato sul 3-1.
Punto focale del match si ha su Dreamcatcher e Lost and Found. In questi scenari Soo riesce a recuperare lo svantaggio attraverso una strategia votata all’attacco e in poco più di dieci minuti rinvia l’esito della finale all’ultima mappa.
Acid Plant conferma l’andazzo visto nei set precedenti: iperoffensività per concludere il game in tempi brevi, tattica usata da Zest per concludere il match. Dodici minuti son bastati al protoss per chiudere la finale col punteggio di 4-3 e portarsi a casa i 12.000 dollari di primo premio.

Parentesi Warcraft 3

Il Master’s Coliseum ha ospitato anche le finali del torneo di Warcraft 3. A conquistare il primo premio da 12.000 dollari è stato il cinese 120, il quale ha battuto il connazionale Infi col punteggio di 3-0.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Nexus Contest

La Russia trionfa nell’EU Nexus Contest 2018 di HotS

Nonostante la decisione di Blizzard di chiudere il programma esport di Heroes of the Storm, …