Home / MOBA / Dota 2 / The International 2018: il giorno dei giorni

The International 2018: il giorno dei giorni

Due settimane di scontri con varie conferme e sorprese. Il The International 2018 giunge all’epilogo, con le finali che sanciranno i nuovi campioni del mondo di Dota 2.

A contendersi lo scettro del re del MOBA made in Valve saranno team che hanno distrutto qualsiasi pronostico formulato nel pre Vancouver.

La sorpresa europea

Gli OG sono gli autentici underdog di questa competizione. Giunto in Canada attraverso i playoff europei, il team di coach Ppasarel è riuscito nell’impresa di guadagnare lo slot per la grand final attraverso una serie di vittorie che hanno spedito in Lower Bracket gli VGJ Storm, gli Evil Geniuses e in ultima battuta i PSG.LGD.

La sfida contro i cinesi è stata emozionante, con il team europeo capace di risorgere nel terzo e decisivo scontro dopo che i PSG hanno letteralmente dominato l’incontro.

Gran parte del merito di questa cavalcata spetta ai due carry. Il finlandese Topson e l’australiano Ana, attraverso le le loro prestazioni, hanno condotto gli OG verso la possibile realizzazione di un sogno.

Source: OG Dota2 Team – Facebook Page

 

La conferma cinese

Ogni anno un team cinese approda nella Top Five del The International. Il 2018 è la volta dei PSG.LGD.
I cino-parigini sono arrivati sino alla Finale del Winners Bracket attraverso un percorso ad alto coefficiente di difficoltà. Sono stati loro a spedire nella parte bassa del tabellone i Virtus.pro e il Team Liquid, veri dominatori della stagione regolare, prima di cedere l’onore delle armi contro gli OG.

Per Ame e compagni la speranza di vincere il The International passa attraverso la finale del Lower Bracket contro gli Evil Geniuses.

L’ammazzagrandi nordamericano

Il lavoro iniziato dai PSG.LGD è stato completato dagli Evil Geniuses.
Spediti nella parte bassa del tabellone, SumaiL e compagni hanno eliminato definitivamente Virtus.pro e Team Liquid, le vere deluse della manifestazione.

Il pakistano ed s4 cercano entrambi la seconda corona iridata. Il primo era già stato campione con lo stesso team (nel 2015), il secondo con gli Alliance (nel 2013).

The international
Source: Evil Geniuses – Facebook Page

 

L’appuntamento con l’epilogo del The International è a partire dalle 19.00 con la sfida tra PSG.LGD ed Evil Geniuses. Il vincente affronterà gli OG nel gran finale, per decidere i successori dei Team Liquid sul trono mondiale di Dota 2.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

North American Regional Final

Punk vince le SFV North American Regional Final nel nuovo weekend FGC

Ogni settimana ci stiamo ritrovando a aprire questa piccola rubrica menzionando quanto movimento ci sia …