Home / FPS / Six Major Paris 2018: G2 Esports inarrestabili

Six Major Paris 2018: G2 Esports inarrestabili

Mentre la formazione di Call of Duty vinceva il mondiale a Columbus, altri portabandiera degli Evil Geniuses erano impegnati con il proprio evento di prestigio.
Il Six Major Paris 2018 di Rainbow Six Siege ha accolto i migliori 16 team al mondo per il secondo evento Major dell’anno. In Francia, tuttavia, i biancoazzurri si sono dovuto “accontentare” della medaglia d’argento, cedendo in gran finale al cospetto dei G2 Esports.

L’organizzazione di Carlos “ocelote” Rodríguez Santiago rilevò appena 10 giorni fa i giocatori dei PENTA Sports, proprio in vista del torneo parigino. A 6 mesi di distanza dall’Invitational vinto a Montreal, la squadra ha messo a segno una doppietta quasi annunciata.

Campioni indiscussi

Il cammino verso il titolo di Pengu, jOONAS, Goga, Fabian, Kantoraketti e Shas[O]Udas è stato praticamente perfetto, fin dalle prime fasi della competizione.
La squadra ha centrato senza difficoltà il primo posto del gruppo B, passando al turno successivo insieme a NiP, Vitality, Obey Alliance, EG, Millenium, Rogue e Secret.

six major paris 2018

 

Persino il knockout stage ha avuto lo stesso, identico epilogo. I G2 hanno dominato i Millenium nei quarti con un secco 2-0, ripetendo poi lo stesso risultato con il Team Secret in semifinale.

Arrivati faccia a faccia con gli Evil geniuses nell’ultima best of 5, ai campioni europei sono bastate le prime tre mappe del match – Bank, Consultate e Border – per far crollare gli avversari, mettendo così le mani sul secondo trofeo della stagione.

Con la vittoria del Six Major Paris 2018, oltre al primo premio di 150 mila dollari, i G2 Esports si sono assicurati la partecipazione al prossimo evento Major di Rainbow Six Siege.

Il Six Invitational si terrà a Montreal dall’11 al 17 febbraio e vedrà i migliori 16 team della prossima stagione competitiva lottare per una fetta dei 650,000 dollari in palio.

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

LEC 2019

LEC 2019: ecco i team della nuova stagione europea di LoL

Il Rostermania è appena iniziata e in casa Riot Games si inizia a fare sul …