Home / Esport / Annunciata la NPB eSports Series Splatoon 2

Annunciata la NPB eSports Series Splatoon 2

Inchiostri, calamari, mazze e diamanti. Un accostamento davvero insolito. Oggi, tuttavia, proprio questo abbinamento tra colorati animali marini e sport è diventato realtà.
Con un tweet che ha colto di sorpresa un po’ tutti, l’account giapponese del colorato sparatutto Nintendo ha annunciato la sua collaborazione con la Nippon Professional Baseball Organization. Da questa particolare unione è nato un campionato nuovo di zecca, la NPB eSports Series Splatoon 2.

 

Un calamaro di professione

La lega vedrà la partecipazione di 12 team che rappresenteranno i le squadre di baseball che attualmente militano nella NPB League in Giappone. L’inizio del campionato è programmato per la primavera del prossimo anno e si terrà a Tokyo.

Per partecipare i giocatori si dovranno registrare al quarto evento annuale Splatoon Koshien che si svolgerà a breve. I talent scout presenti sceglieranno chi si meriterà di ricevere l’onore di rappresentare le squadre di baseball nel campionato.
Nella Terra del Sol Levante il Baseball è uno degli sport più amati. Avere l’opportunità di indossare la maglia del proprio club farà certo gola a tutti i grandi fan dello sport.

I fortunati giocatori che verranno selezionati saranno contattati direttamente dalle squadre e prenderanno parte a una intervista speciale il prossimo febbraio. Tutti i team della NPB eSports Series Splatoon 2 verranno poi mostrati durante una presentazione speciale questo marzo, prima che la lega inizi ufficialmente.

Questa collaborazione non è comunque la prima della NPB nel mondo del videogame competitivo. Un qualcosa di simile, sebbene molto meno peculiare, è successo alcuni giorni fa. La lega di baseball nipponica ha confermato una partnership con Konami per la creazione di una lega esportiva. La Jikkyo Powerful Pro Yakyu League vedrà 36 giocatori sfidarsi nell’omonimo simulatore, conosciuto in campo internazionale come Power Pros, per la fetta più grande del montepremi da 12 milioni di Yen (circa 10 mila dollari).

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Artifact: il nuovo gioco di carte di casa Valve inaugura il suo sito ufficiale

Oggi è stato inaugurato il nuovo sito di Artifact, il GCC di casa Valve che …