Home / News / Tissuemon vince il torneo di Tekken 7 del Arkham Digital Fighting Tournament IX

Tissuemon vince il torneo di Tekken 7 del Arkham Digital Fighting Tournament IX

Questa settimana la scena europea dei picchiaduro si è riunita in Spagna. Nell’evento organizzato da Arkham Team si sono scontrati giocatori di Dragon Ball FighterZ, Street Fighter, Super Smash Bros. e non solo. Al nono Arkham Digital Fighting Tournament si è svolto anche una tappa ufficiale del Tekken World Tour.

Tra i tantissimi volti noti riunitisi a Barcellona per i 150 punti in palio per il vincitore dei Master Event c’era anche un bel gruppetto di italiani. A trionfare, ancora una volta, è stato il giocatore dei Cyberground Gaming Tissuemon, che ha portato a casa i punti del TWT, un assegno e persino uno schermo.

Un’altra vittoria

La presenza di così tanti ottimi combattenti in realtà non sorprende. L’Europa ha meno eventi Master rispetto alle altre regioni, ma si rifà in punti totali grazie a una valanga di eventi secondari. I Challenger event però, mettono a disposizione punti solo ai primi 13 classificati, a differenza dei Master che li offrono fino al 25°. Tutti i 92 partecipanti non potevano quindi che fare del loro meglio.

I nostri giocatori non sono di sicuro stati a guardare. Ben 5 italiani hanno raggiunto la top 16: Ghirlanda, Rikimaru, Bode, The Phantom e Tissuemon.
È stato proprio quest’ultimo a mettere le mani sul trofeo, con una performance sbalorditiva. Passando dal Winners Bracket, Tissuemon ha conquistato la Grand Final concedendo ben poco ai propri avversari. Le ultime sfide decisive, lo hanno visto demolire un Fergus un po’ alle corde, incapace di trovare un modo per contrastare in maniera efficace la Master Raven avversaria.

A regalare spettacolo in questo torneo sono stati anche Banbino (che ha scombussolato le carte sconfiggendo Super Akouma ai quarti) e Kaneandtrench, sempre imprevedibile con il suo Yoshimitsu.

Ecco come si è sviluppata la fase conclusiva dell’Arkham Digital Fighting Tournament:

 

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Artifact: il nuovo gioco di carte di casa Valve inaugura il suo sito ufficiale

Oggi è stato inaugurato il nuovo sito di Artifact, il GCC di casa Valve che …