Home / Mobile / ESL organizzerà la prima stagione dell’FPS mobile Guns of Boom

ESL organizzerà la prima stagione dell’FPS mobile Guns of Boom

Arrivano nuove interessante notizie per gli amanti dei giochi competitivi da Mobile. Un nuovo titolo, proprio per smartphone, sta per entrare tra i giochi ufficiali ESL. La notizia è arrivata proprio oggi, quando gli sviluppatori Game Insight hanno annunciato la collaborazione con il colosso degli esport internazionale.
A un anno di distanza dal suo debutto, Guns of Boom farà il grande passo in grande stile. La stagione inaugurale dell’FPS metterà in palio un montepremi complessivo di 200 mila dollari.

La prima vera sfida

Per partecipare alla competizione i giocatori dovranno aver raggiunto il livello 22 e iscriversi tramite il sito web ESL al primo round della Go4 Open Cup. Tutte le partite si terranno nella modalità di gioco Pro, che è stata sviluppata in maniera mirata per l’evento grazie all’aiuto di team esportivi professionisti.
Oltre alle sfide online, Guns of Boom offrirà ai suoi migliori atleti la possibilità di viaggiare per il mondo e competere nella sua prima stagione competitiva. L’European Invitational vedrà i migliori team dello sparatutto darsi battaglia nientepopodimeno che a Katowice, Polonia, questo 29 luglio. Più tardi, quest’anno, saranno invece le migliori 8 formazioni provenienti da tutto il globo a competere a Los Angeles per il titolo di campione.

 

«Dalla sua nascita, Guns of Boom è stato incentrato solo su una cosa: competizione» ha detto il di CEO di Game Insight Anatoly Ropotov. «Dopo un anno di continuo perfezionamento dell’esperienza di gioco, lavorando a stretto contatto con membri di spicco della comunità esportiva, siamo finalmente pronti a dare il via alla nostra prima stagione ufficiale con ESL. Guns of Boom ha avuto un tremendo primo anno, raggiungendo quasi 50 milioni di giocatori. Ora staremo a vedere quanti di loro saranno pronti a diventare dei veri Pro!»

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Artifact: il nuovo gioco di carte di casa Valve inaugura il suo sito ufficiale

Oggi è stato inaugurato il nuovo sito di Artifact, il GCC di casa Valve che …