Home / News / Nation Wars V – Girone A: la legge di Reynor

Nation Wars V – Girone A: la legge di Reynor

Le Nation Wars entrano nel vivo con l’inizio della fase a gironi dove sedici nazioni, suddivisi in quattro raggruppamenti, si scontrano per uno dei otto posti per i quarti di finale.

La legge del più forte

Il gruppo A vede la partecipazione anche del team Italia, capitanata da Riccardo “Reynor” Romiti.
Il portacolori degli Exeed ha subito messo le cose in chiaro in un gruppo formato dalla temibile Cina, dalla Norvegia di Snute e dal Canada. La semifinale contro la Cina ha visto il talento italiano recuperare uno svantaggio di 3-1 imposto dal terran TIME. La svolta arriva nel quinto game, dove lo zerg e il terran si affrontano su Blackwater. Il talento italiano inizia la rimonta azzurra  sconfiggendo il portacolori cinese, per poi imporre il suo gioco nei successivi game che regalano all’Italia l’accesso in finale.

Nation

L’osso duro norvegese

La finale del gruppo A vede l’Italia affrontare la Norvegia del temuto Snute, capace di imporre una ALL KILL sul Canada.
Dopo l’inizio a favore dei norvegesi, con la vittoria di Poseidon su MiaNonna su Neon Violet Square,  inizia la seconda recita di Reynor che sconfigge Poseidon con poche difficoltà iniziali.

Il big match di giornata è quello contro Snute in un mirror zerg match.
Le fasi di gioco vedono il norvegese aumentare il vantaggio di minuto in minuto fino allo scontro decisivo dove Reynor, con una strenua difesa, riesce ad eliminare le forze offensive norvegesi per poi sferrare l’attacco decisivo per il parziale 2-1.
La performance di Romiti continua e, giocando offensivamente da inizio match, lo zerg italiano infligge un’altra lezione al norvegese in pochi minuti, regalando il punto decisivo per il pass dei quarti di finale.

L’altra qualificata

Il secondo posto disponibile per girone è una faccenda tra Norvegia e Cina, la quale regola il Canada per 4-3 nel loser’s bracket.Nation

È un match equilibrato, dove dapprima Snute e poi TIME danno un minimo di vantaggio alle proprie compagini.
L’accesso ai quarti si decide tra i due capitani su Blackwater. A prevalere è lo zerg nordico, che porta in casa Norvegia il punto del 4-3, decisivo per la qualificazione alla prossima fase delle Nation Wars.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

finali f1 esports series F1 Esports Pro Series 2018

Le F1 Esports Pro Series 2018 in partenza a ottobre

Le F1 Esports Pro Series 2018, organizzate in collaborazione con Codemasters,  hanno finalmente una data  …