Home / News / La prima tappa del TWT 2018 è (quasi) un completo dominio coreano

La prima tappa del TWT 2018 è (quasi) un completo dominio coreano

Il Final Round 2018 è stato un palco perfetto per i primi appuntamenti della nuova stagione dei vari picchiaduro. All’International Convention Center non è mancato proprio nulla, dall’ultimo arrivato Dragon Ball FighterZ al sempre popolarissimo Street Fighter.
Il picchiaduro 3d di casa Bandai Namco non è stato ovviamente da meno. Il numero di partecipanti rispetto allo stesso evento tenutosi un anno fa è aumentato considerevolmente, da 171 a 297. Questi numeri sono dovuti in buona parte al fatto che a marzo del 2017 il gioco non era ancora disponibile al di fuori delle arcade, ma sono comunque un buon segnale di partecipazione.

Questa prima tappa del TWT 2018 è stata anche il debutto delle nuove regole del tour, compresa la nuova classifica globale. Ora che i tornei non posseggono più limitazioni dal punto di vista dei punti ottenibili, in molti si aspettavano che sin dal primo evento avremmo assistito a una vera e propria invasione da parte dei talentuosi giocatori sudcoreani. E così è stato.

Che la conquista corena del torneo sia avvenuta con successo è un fatto innegabile. Degli 8 finalisti solo 2 erano statunitensi e nessuno di loro ha superato i quarti del Losers Bracket. Questo non vuol dire però che i giocatori di casa abbiano immediatamente alzato bandiare bianca senza combattere. Diversi nomi illustri, come il coreano JeonDDing e gli europei BLACKBEARD e Fergus, hanno visto l’accesso alla Top8 negato dagli statunitensi.

In cima, comunque, sono arrivati ancora una volta i soliti noti. A ottenere la vittoria della prima tappa del TWT 2018 è stato il giocatore dei Rox Dragon Knee. Il veterano ha mostrato a tutti quanto sia pericoloso il suo roster di personaggi. A cadere sotto i colpi del suo Devil Jin in Grand Final è stato il giocatore degli Echo Fox JDCR, che aveva precedentemente sconfitto in finale del Losers Bracket il suo compagno di squadra SAINT.

Non solo Tekken

Anche gli altri titoli di combattimento non hanno di certo deluso per quanto riguarda il talento dei giocatori in cerca del titolo. Street Fighter V è stato il torneo con più partecipanti, ben 468. A posizionarsi primo è stato il sempreverde Infiltration, che ha sconfitto in Grand Final e finale del Winners Bracket il giapponese Tokido. Terzo posto per il coreano Verloren.

Come al solito il talento degli Echo Fox, SonicFox, è riuscito a farsi notare. L’americano ha ottenuto il secondo posto in Dragon Ball FighterZ, perdendo solo in Grand Final contro il giapponese Go1 (Goichi). Nessuno è però riuscito a fermare l’avanzata della volpe nel torneo di Injustice 2, conquistato dall’americano in maniera decisa.
Questi sono solo alcuni dei vincitori del Final Round 2018. Per sapere di più riguardo la lista completa dei partecipanti alla prima tappa del TWT 2018 e agli altri tornei, potete dare un’occhiata qui.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

La Federazione Calcistica Tedesca (DFB) apre le porte all'esport, ma a una condizione...

La Federazione Calcistica Tedesca (DFB) apre le porte all’esport, ma a una condizione…

Questo venerdì sono arrivate nuove notizie dalla Germania, ancora una volta grazie a Reuters. La …