Home / Shooters / Halo / Il Team Infused porta a casa le Halo WC London 2018 e diventa campione d’Europa

Il Team Infused porta a casa le Halo WC London 2018 e diventa campione d’Europa

La serie di Halo ha davvero rivoluzionato il mondo degli sparatutto. È il videogioco che ha dimostrato quanto il genere possa avere successo anche su console, portando una storia ricca a complemento di un gameplay fluido e avvincente. Prima di Halo: Combat Evolved in molti storcevano il naso alla sola idea di mirare con un controller, ora è invece lo strumento preferito da milioni di giocatori, compresi molti professionisti.
Nel suo secondo capitolo, la saga ha introdotto il primo vero multiplayer competitivo e aperto la via al mondo dell’esport. Ora Halo non è forse al culmine del suo splendore, ma ha ancora molto da offrire. Le Halo WC London 2018 hanno messo in palio ben 25 mila dollari e 4 posti per le finali del campionato mondiale di questo aprile.

La via verso il milione di dollari

L’Halo World Championship è riuscito ad attrarre ottimi team e creare spettacolo. Con in palio un montepremi di un milione di dollari la posta in palio è decisamente alta e il formato aperto dell’evento londinese ha permesso a tutti di partecipare. Solo ai migliori però è permesso brillare.

La conclusione dell’evento organizzato da Gfinity ha visto dominare i team provenienti dal Regno Unito. A trionfare su tutti è stato il Team Infused. La squadra composta da Jimbo, Respct, Kimbo e dall’italiano Mose ha letteralmente dominato la competizione e ha meritato di portare a casa l’assegno da 10 mila dollari in palio per il vincitore.

A strappare un biglietto per le finali di Seattle questa primavera comunque sono state le prime 4 squadre classificate. Avranno una chance di competere quindi anche i Vexed.EBuyer, i francesi Fable Esports ed il team Myztro.

Prima del torneo conclusivo l’Halo World Championship prevede altri eventi. Il prossimo Open si terrà questo 9 marzo a Sydney, in Australia, e metterà in palio altri 25 mila dollari.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

smite e paladins

I campionati di Smite e Paladins diventeranno LAN a partire dal 2019

In concomitanza con la chiusura della scena esport di HotS, altri due titoli sono pronti, …