Home / Shooters / CS:GO / IEM Oakland 2017 – Welcome back Ninjas!

IEM Oakland 2017 – Welcome back Ninjas!

Dopo il prologo di Maggio a Sydney, le Intel Extreme Masters tornano in una delle sedi storiche del circuito, la Bay Arena di Oakland californiana. Per una settimana i migliori team della scena di CS:GO hanno riscaldato il pubblico a colpi di headshot per raggiungere i 125.000$ di primo premio.

Gironi di qualificazione: le prime sorprese

Il primo turno non ha tardato a regalare le prime sorprese, come le eliminazioni dei G2 e degli Astralis – rispettivamente n.3 e n.4 del ranking mondiale.

Se l’eliminazione dei francesi è stata uno shock, quella del team danese è figlia di eventi sfortunati. Dev1ce, colpito da un malanno prima del match contro i Ninjas in Pijamas, è stato sostituito dal coach Zonic.
Quest’ultimo ha mostrato di essere lontano dalla forma dei tempi migliori e ha concluso il match con un differenziale di -10 nella sconfitta contro i NiP, che ha segnato il cammino in terra americana degli Astralis.

Semifinali

Ninjas in Pijamas vs SK: Il rematch della finale dello scorso anno arride a GeT_righT e compagni che ad Oakland ritrovano aria di casa.
È stato un match tirato, combattuto round dopo round senza esclusioni di colpi. Nonostante un Coldzera in versione carretto su Cache (in grado di raggiungere un differenziale finale di +27) a prevalere è stato il gioco di squadra degli svedesi che vincono con un punteggio di 2-1.

FaZe vs Cloud9: Le scorie del match contro i Gambit hanno pesato sulle performance del Cloud9 che vengono surclassati dalla forza esplosiva dei propri avversari. Grazie alla travolgente vittoria, che ha avuto come protagonista lo slovacco GuardiaN, I FaZe sono stati in grado di ritornare a una finale di Major a solo un mese di distanza dalla vittoria alla Eleague.

IEM Oakland 2017

Finale: FaZe vs Ninjas in Pijamas

Cobblestone
Scelta ottimale da parte dei NiP dove riescono a rintuzzare qualsiasi velietà di rimonta dei FaZe con punto di svolta sul 10-6 dove i Ninjas riescono a portarsi il punto grazie una prestazione di f0rest (per lui un differenziale di mappa di +14) in echo, da qui i NiP riescono a limitare i danni chiudendo il set sul 16-10

Inferno
La riscossa FaZe non si fa attendere e nella mappa da loro scelta mettono le cose in chiaro già dalla prima parte del set dove rain e Niko ( per entrambi un +13 di totale) chiudono la pratica con un 11-4 di parziale per poi limitarsi a concedere le briciole e vincere il set per 16-7

Train
La seconda scelta dei NiP si dimostra estremamente equilibrata dove nessuno riesce a prendere le redini del set sino al 13-10 dove prima GeT_Right e poi f0rest salgono in cattedra e portano i il punto del 2-1 a casa Pijamas col punteggio di mappa di 16-10.

Overpass
Il secondo pick dei FaZe è un replay di quello che è successo nella seconda mappa dove i rossoblu conquistano il punto del pareggio già nella prima parte con un parziale di 12-3 in loro favore.
La restante parte del set amministrata in totale scioltezza dai FaZe che concludono con nessuno membro del team in differenziale negativo ( il peggiore è stato Karrigan con differenziale zero).

Cache
L’IEM si è deciso su Cache dove le due squadre, stanche dopo 4 ore di gioco, mettono in campo le ultime forze mostrando al pubblico presente giocate gia dagli inizi del set.
Il primo punto di svolta arriva sul 7-6 in favore dei NiP dove Xizt, con pochi HP, riesce a far ritardare il disinnesco della bomba da parte di rain; in questo modo i Ninjas riescono a portarsi a casa la prima parte del set col punteggio di 9-6.
I FaZe cercano il pareggio in tutti i modi e raggiungono l’agioniato 9-9, per poi uscire nuovamente e repentinamente di scena. Sul palcoscenico salgono Rez e compagni che, con un parziale di 7-1, portano a casa il punto decisivo per la vittoria.

Next Stop: Europe

Le prossime tappe del viaggio di CS:GO abbandoneranno gli Stati Uniti. Nel weekend saranno ben 2 gli appuntamenti in calendario nel vecchio continente: la prima sarà a Copenhagen, dove NiP, FaZe, Astralis, G2, North ed SK si daranno battaglia per aggiudicarsi il primo posto (e un montepremi di 250.000$) nelle Blast Pro Series; la seconda sarà in Spagna (a Barcellona), dove il WESG Europe Qualifier vedrà sfidarsi ben 20 team tra cui Virtus Pro, EnvyUs e Fnatic.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

calendario della Overwatch League 2019

Rivelato l’intero calendario della Overwatch League 2019

Dopo aver annunciato nel dettaglio la prima settimana di campionato della Season 2, Blizzard ha …