Home / News / Quattro giocatori da tenere d’occhio nella OWL Season 1

Quattro giocatori da tenere d’occhio nella OWL Season 1

Overwatch League Summit - immagine di Blizzard ent.

A pochi giorni dal debutto della OWL (Overwatch League), l’attesa per l’entrata in campo di giocatori di gran calibro come Jake, Rascal, Ryujehong o Mickie è alle stelle. Nelle righe seguenti tuttavia, per una volta, i protagonisti non saranno loro. In quanto dotati di indubbie capacità, sarà facile per loro attrarre e mantenere l’attenzione del pubblico su di sé durante le partite della Lega.

Per questo, in questo articolo abbiamo scelto 4 (uno per ruolo) tra i 113 atleti sotto contratto da tenere d’occhio durante il campionato. Per un motivo o per l’altro, ognuno di loro è stato in un certo senso superato in popolarità da altri illustri e blasonati colleghi, ma ha tutte le carte in regola per regalare al pubblico da casa e dentro la Blizzard Arena – specialmente quello più “nuovo” – tantissime emozioni.

Flex

Nome: Kim “Libero” Hye-sung
Nazionalità: sud coreano
Team: New York Excelsior

Quando si pensa al giocatore flessibile per eccellenza, la mente non può che andare alla stella della nazionale sud coreana Flow3r. Purtroppo, per motivi d’età, l’ex prodigio degli LW Blue e neo acquisto dei NY Excelsior dovrà saltare la stagione inaugurale fino al compimento dei 18 anni. Fortunatamente, la squadra della Grande Mela non ha badato a spese e ha inserito nel proprio roster un altro meraviglioso fantasista: Libero.  Hye-sung, che la maggiore età l’ha conquistata proprio quest’anno, ha tutte le capacità per non far rimpiangere troppo l’assenza del suo illustre compagno di squadra.

Diventato famoso per le sue stravaganti tattiche e per l’incredibile adattabilità durante i vari APEX, Libero era riuscito a trascinare i suoi Meta Athena fino alle semifinali nella stagione 2. Un risultato storico e incredibile per un team proveniente dalla Callenger Series.

Support

Nome: Kristian “Kellex” Keller
Nazionalità: danese
Team: Boston Uprising

La squadra della capitale del Massachusett è una delle 3 ad aver scelto una formazione con 4 support. Nella lista, insieme all’ex titolare degli RX Foxes – Neko – Snow e Avast ci sarà anche il danese Kellex.

Nella seconda metà del 2017, il suo Lucio ha sfrecciato per le mappe della World Cup con la casacca della Danimarca e per quelle degli EU Contenders, sotto la bandiera del Team Singularity. In entrambi i casi, nonostante i suoi team si siano fermati ai group stage, le performance sono state comunque all’altezza delle grandi competizioni internazionali. Per questo, il giocatore è riuscito ad attirare l’attenzione dei team della OWL e non si fa fatica a credere che possa brillare tanto ancora una volta, nonostante la presenza di avversari di tutto rispetto, come HarryHook e Tobi.

DPS

Nome: Jiri “LiNkzr” Masalin
Nazionalità: finlandese
Team: Houston Outlaws

La Finlandia potrà anche essersi fermata ai group stage della World Cup, ma lo spettacolo messo in piedi dai suoi portabandiera è stato davvero più che soddisfacente. A rubare la scena al compagno Taimou più di una volta è stato il secondo DPS della formazione, LiNkzr, capace di sorprendere caster e spettatori con una serie di fantastiche giocate con Genji.

Il suo periodo di forma è continuato fino alle fasi finali dei Contenders europei dove, insieme al Team Gigantti, ha guadagnato con lode lo scettro di miglior formazione del Vecchio Continente.

Tank

Nome: Hong “Gesture” Jae-hee
Nazionalità: sud aoreana
Team: London Spitfire

Londra, come unica città europea della OWL, ha scelto di investire tutto su 12 giocatori provenienti dai 2 team più quotati della seconda metà del 2017: i C9 KongDoo e i GC Busan. Se qualcuno non avesse ancora sentito parlare della Royal Road di questi ultimi, è invitato a recuperare. Sebbene la parte “spettacolare” del lavoro durante la scalata trionfale verso la coppa APEX sia spettata a Profit, non meno lodevole è stato il percorso del suo capitano: il tank Gesture.

Il suo Winston è considerato tra i migliori al mondo e non vediamo l’ora di vederlo all’opera contro altri giganti del settore, come i connazionali Mano e Miro.

 

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

Artifact: il nuovo gioco di carte di casa Valve inaugura il suo sito ufficiale

Oggi è stato inaugurato il nuovo sito di Artifact, il GCC di casa Valve che …