Home / FPS / CS:GO / SK Gaming in finale contro Virtus Pro all’Epicenter 2017

SK Gaming in finale contro Virtus Pro all’Epicenter 2017

San Pietroburgo è stata la location scelta per l’Epicenter di quest’anno. Il torneo si è concluso con un’epica finale tra Virtus Pro e SK Gaming che è andata avanti per 5 game con molteplici over-time.

La strada per la finale

Come in ogni torneo che si rispetti, ci sono state numerose sorprese. La più grossa è sicuramente la sconfitta di FaZe da parte di Virtus Pro avvenuta durante la fase finale del girone A. I polacchi sono riusciti a riprendersi dopo aver perso la prima mappa 16-2, prendendosi un posto alle semifinali. “Pashabiceps” e compagni sono poi andati contro i francesi dei G2, ma anche qui i VP si sono dimostrati in grado di riprendere controllo di situazioni difficili.

SK Gaming d’altra parte ha avuto un torneo decisamente più lineare perdendo un solo round contro i FaZe durante la fase a gironi. Non bisogna pensare che i brasiliani abbiano avuto vita facile: arrivati in semifinale, infatti, hanno dovuto faticare per portare a casa la vittoria contro Astralis. I danesi infatti hanno combattuto duramente su Mirage portando il match all’over-time, senza poi però chiudere la mappa.

Polonia contro Brasile

La finale tra Virtus Pro e SK Gaming è iniziata su Mirage, e l’inizio non è stato per nulla promettente per i brasiliani che si sono fatti demolire nei primi 5 round. I polacchi però hanno continuato a tenere il vantaggio, vincendo anche il secondo pistol-round prendendo ancora più margine. Nonostante il tentativo dei brasiliani, VP ha vinto Mirage 16-10.

È stata poi la volta di Inferno che ha visto un po’ più di equilibrio tra i due team, che è poi andato completamente a farsi friggere non appena gli SK sono passati dal lato dei terroristi. “boltz” è stato indispensabile nel dare vantaggio ai brasiliani: è stata infatti la sua quadra-kill nel pistol-round a dare il via alla vittoria della mappa.

Train è dove le cose hanno iniziato a farsi interessanti. I VP sono partiti a razzo vincendo 12 round contro i 3 degli SK, che sono però riusciti a rispondere nello stesso modo portando la mappa in over-time. Qui, “FalleN” ha ricordato a tutti come ci si comporta in situazioni di 1vs2.  I brasiliani si sono quindi portati in vantaggio nella serie.

I polacchi hanno avuto modo di riprendersi su Cache dove, nonostante la straordinaria performance di “fer“, gli SK non riusciti a tenere testa all’assalto dei VP.

Sul punteggio di 2-2 tutti gli occhi erano puntati su Cobblestone. Nonostante i i Virtus Pro abbiano tentato di mantenere un certo vantaggio portandosi anche sul 14-9, i brasiliani si sono sempre rifatti sotto arrivando all’over-time. Il primo non è però bastato per determinare un vincitore. Nel secondo over-time però gli SK hanno vinto 3 round di fila come terroristi, portandosi a casa la tanto agognato primo posto dell’EPICENTER 2017.

epicenter

Commenti

Altre info su Martino Andreozzi

Giovane, appassionato di videogame e probabilmente in lizza per il titolo di persona più sfaticata al mondo. Sogna di diventare abbastanza divertente da poter scrivere una biografia decente un giorno.

Controlla anche

DreamHack Summer 2018

DreamHack Summer 2018 – Dall’Hearthstone grand Prix al MSB

Esattamente come nelle sue edizioni passate (l’ultima in ordine di tempo è stata quella di …