Home / News / WCS Global Finals: SpeCial entra nella leggenda (gruppo A)

WCS Global Finals: SpeCial entra nella leggenda (gruppo A)

Si stanno giocando in questi giorni le WCS Global Finals che decreteranno il prossimo campione del mondo assoluto di Starcraft 2 e che si concluderanno il 4 novembre all’interno del BlizzCon.

Passiamo ora a commentare il gruppo A della competizione analizzando in particolare la clamorosa prestazione di Juan Carlos “SpeCial” Tena Lopez, giocatore della formazione italiana dei Prophecy esports.

Stats vs SpeCial

Davide contro Golia, il primo della classifica WCS – Stats – contro l’ultimo – SpeCial – l’eterna lotta tra Protoss e Terran.
Così è possibile riassumere l’incontro tra il giocatore coreano degli Splyce e il giocatore messicano dei Prophecy esports che ha aperto l’edizione 2017 delle WCS: Global Finals.
Kim “Stats” Dae Yeob era arrivato a questo BlizzCon grazie a diverse vittorie importanti nel 2017 – come la prima stagione del GSL e la seconda della StarLeague: Premier – oltre a numerosi piazzamenti in altrettanti tornei di altissimo livello.
Juan Carlos “SpeCial” Tena Lopez ha avuto invece un percorso molto più travagliato, arrivando a questa competizione con un bagaglio di vittorie sostanzialmente misero costituito da soli due trofeo della Copa America e qualche piazzamento di prestigio in alcuni tornei internazionali dal vivo, come il Dreamhack Valencia e Austin.

Il giocatore messicano dei Prophecy esports nella prima partita ha messo subito le cose in chiaro andando a prendersi la prima mappa Acolyte LE rispondendo perfettamente al macro game dell’avversario che dopo essere andato a colossi ha deciso di switchare a Tempest e High Templar senza tuttavia riuscire a danneggiare l’economia del Terran che, con un multitasking pazzesco, è riuscito a vincere anche piuttosto agevolmente.
Nel secondo game il giocatore Protoss ha semplicemente messo sotto enorme pressione il suo avversario sfruttando la velocità e la versatilità delle sue adepte e riuscendo a vincere ogni singolo scontro e logorando l’economia del Terran prima di affondare il colpo decisivo ristabilendo la parità.
Tuttavia è la terza partita che è meritevole di elogi ed apprezzamenti per Juan Carlos “SpeCial” Tena Lopez che, giocando in una maniera a dir poco “inumana” con una gestione delle unità straordinaria, è riuscito a vincere la lotta di posizionamento e di nervi con Kim “Stats” Dae Yeob che, trovatosi a difendersi a ridosso della sua seconda base per gran parte della partita, ha deciso che il miglior modo per difendersi era attaccare con le adepte riuscendo ad infliggere ingenti danni all’economia del Terran ma finendo per capitolare dopo circa 11 minuti su Catallena LE.

Stats vs SpeCial: 1-2

Snute vs TY

Seconda partita di questo gruppo A tra il coreano Jun “TY” Tae Yang e il norvegese Jens “Snute” Aasgaard, due stili di gioco completamente diversi a confronto e due culture, quella coreana e quella europea, così lontane delle stesso gioco.
Eppure il giocatore del Team Liquid non ha mostrato paura contro il campione del mondo in carica del circuito dell’Intel Extreme Masters 2017 ed anzi ha tirato fuori probabilmente il suo miglior gioco mettendolo in difficoltà sopratutto nella seconda mappa Interlopter LE.
In realtà il 2017 di Snute non è stato così brillante nonostante i due secondi posti nel Dreamhack di Valencia e Montreal e la classifica del WCS (3760 punti) è indicativa del fatto che nell’ultimo anno il giocatore norvegese abbia in qualche modo avuto una leggera flessione di risultati, pur restando sempre ai vertici del panorama internazionale rispetto al 2016.

Nonostante nella prima mappa Abyssal Reef Jens “Snute” Aasgaard fosse riuscito a sviluppare un solido macro game, in realtà ha subito terribilmente l’iniziativa del suo diretto avversario coreano che, utilizzando una tattica di logoramento e sfiancamento, è riuscito a vincere senza rischiare mai concretamente di perdere questo primo incontro e con una solidità imbarazzante sotto certi punti di vista.
Il giocatore norvegese ha comunque giocato probabilmente il suo miglior Starcraft e non bisogna criticare le sue scelte in quanto come si vedrà successivamente avrà la possibilità di rifarsi.
Su Interlopter LE il giocatore del Team Liquid bisogna ammettere che ha provato ad invertire le sorti di questa partita, finendo tuttavia logorato e schiacciato dalla forza del TvZ del suo avversario che con continui push, drop e attacchi di liberator sulle basi ha fatto letteralmente impazzire il giocatore norvegese, controllando inoltre in macro game e finendo per approfittare al momento giusto di alcune indecisioni di Snute che sono di fatto costate a lui la partita ed in questo caso la serie.

Snute vs TY: 0-2

Stats vs Snute

Di questa serie rimarrà probabilmente scolpito nelle menti degli appassionati di Starcraft II il primo game, per il semplice fatto che una massa oracoli se gestita “alla Stats” sa essere davvero devastante in questo matchup.
Tuttavia analizzando i precedenti per Snute non ci sarebbe stata comunque una vera e propria speranza contro il talento Protoss coreano degli Splyce che nei tre incontri passati era riuscito sempre a vincere contro Snute anche piuttosto nettamente.

Su Mech Depot LE, Kim “Stats” Dae Yeob  ha dato vita ad una partita a tratti surreale caratterizzata da un continuo push sulla base principale del giocatore avversario che nel corso dell’incontro è riuscito per altro anche a distruggere grazie ad una massa oracoli davvero, a tratti, infermabile.
Semplicemente, il giocatore Protoss ha ritardato fortemente il normale sviluppo di tech del suo avversario e lo ha tenuto sotto una fortissima pressione; questo ha permesso al giocatore coreano di superarlo in macro e di andare a vincere la prima partita con relativa facilità.
Su Catallena LE, Jens “Snute” Aasgaard ha finalmente tirato fuori l’orgoglio e il carattere andando a strappare un importante game al suo avversario grazie ad un push di Idralische, Zergling e Baneling che Stats non è riuscito semplicemente a reggere.
Bisogna inoltre aggiungere che questa mappa per il coreano ha rappresentato una vera e propria maledizione in termini di risultati competitivi in questo BlizzCon in quanto fino ad ora ha sempre perso.
Nella terza e ultima partita giocata su Ascension to Aiur LE, dove il giocatore Protoss ha dimostrato di essere nettamente superiore in macro game rispetto al suo avversario portandosi a casa la mappa e la serie con delle giocate al limite dell’assurdo con gli High Templar e con continui drop di unità nelle basi del suo avversario, resistendo bene ai vari contro attacchi del suo avversario e finendo per chiudere i conti intorno al minuto diciassette.
La sconfitta con Stats ha condannato il norvegese ad uscire dalla competizione dalla fase a gironi, senza brillare particolarmente anche se bisogna ammettere che abbia effettivamente incontrato due avversari di tutto rispetto e in un palcoscenico come quello del BlizzCon non deve essere stato assolutamente semplice esprimersi al meglio.

Stats vs Snute: 2-1

SpeCial Vs TY

Chissà come ci si sente un attimo prima di entrare nella leggenda, cosa si prova un attimo prima di compiere un’impresa da libri di storia, a regalare emozioni indescrivibili attraverso un videogioco.

Ecco, bisognerebbe chiederlo a  Juan Carlos “SpeCial” Tena Lopez, giocatore dei Prophecy esports, arrivato a queste WCS: Global Finals come “ultima ruota del carro” e con un pubblico che pur amandolo dava sicuramente poche speranze in un girone che, agli occhi di tutti, è apparso fin da subito di ferro.
Eppure il giocatore messicano ha dimostrato che con il duro lavoro, l’allenamento costante, il miglioramento giornaliero sopratutto nei matchup dove si è più deboli è possibile arrivare fino in fondo andandosi a prendere una top 8 in un BlizzCon che al continente americano mancava da sempre.

La statistica conta davvero zero quando a giocare è Juan Carlos “SpeCial” Tena Lopez che nei quattro precedenti contro TY aveva sempre perso ma che oggi ha dimostrato di essere semplicemente di una categoria superiore, se in giornata, al più forte giocatore del mondo del circuito dell’Intel Extreme Masters 2017.

Non aggiungiamo commenti, dovete rivedere i VOD e rivivere le nostre stesse emozioni, ne vale davvero la pena.

SpeCial vs TY: 2-0

Stats vs TY

In questa lotta “fratricida” tra campioni coreani a spuntarla è stato il giocatore Terran dopo una serie semplicemente pazzesca caratterizzata da continui capovolgimenti di fronte, come ha dimostrato la terza partita dove su Interloper LE il giocatore Protoss dopo essere andato in grande vantaggio ha deciso di andare in basetrade finendo per compiere un ingaggio, in superiorità numerica, terribile e fortemente condizionato da alcuni Forcefield sciagurati che gli sono costati il game e la serie.

Classifica finale

Presto tantissime novità su TGM esports, continuate a seguirci 🙂

Link utili

Liquipedia

 

Commenti

Altre info su Leonardo Vilona

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha collaborato con molte realtà nel mondo degli eSports come amministratore e redattore, prima di approdare su The Games Machine Esports. Il suo sogno è quello di diventare giornalista. Il suo obiettivo è quello di dare un'informazione videoludica competitiva a 360°, The Games Machine Esports rappresenta per lui una grande opportunità!

Controlla anche

prossima stagione della NBA 2K League

La prossima stagione della NBA 2K League avrà 4 nuovi team

I playoff avranno inizio a partire da domani, ma già si pensa alla prossima stagione della …