Home / Esport / LoL World Championship, Group Stage: la fine dei G2 Esports

LoL World Championship, Group Stage: la fine dei G2 Esports

In questa fase della Group Stage del League of Legends World Championship 2017 abbiamo visto la triste fine dell’avventura dei G2 Esports. I Fnatic invece sono riusciti a fare una rimonta miracolosa, che gli ha permesso di restare in gara entrando nel quarti di finale.

Risultati dei gironi B e C

 

La fine dei G2 Esports

I G2 Esports abbandonano i mondiali con la triste realizzazione che i 5 membri della squadra non giocheranno più assieme, per motivi gestionali e logistici. Un’avventura carica di onori e record, quella di questo roster, che difficilmente vedrà un esponente all’altezza in Europa per molto tempo a venire. Riusciti addirittura ad arrivare in finale all’ultimo Mid Season contro gli SK Telecom, sicuramente la squadra avrebbe voluto chiudere la stagione con un risultato migliore. Ciononostante possono uscire a testa alta dalle LCS.

I G2 Esports visibilmente emozionati e provati dopo l’ultima partita insieme.

I campioni europei ci salutano con una bella clownfiesta: Yasuo-comp e partita vinta avendo il Nexus completamente scoperto. Divertente pensare che Perkz avesse detto che il coach gli proibiva severamente di giocare Yasuo, pena l’andare a letto senza cena (Yasuo si picka solo nelle partite Solo Q, durante le promotion dei compagni di squadra, nda).

Il “girone della morte” vede quindi trionfare e superare la Group Stage i Royal Never Give up ed i Samsung Galaxy. Molto sfortunati i Fenerbahçe Espor a capitare nello stesso gruppo di questi nomi così importanti, che chiudono il girone con 6 sconfitte consecutive e nessuna vittoria. In ogni caso la squadra turca ha sicuramente molta strada da fare nelle competizioni internazionali.

 

La rimonta miracolosa dei Fnatic

Per i Fnatic invece la speranza è l’ultima a morire! Dopo aver toccato lo score di 0\3 nella scorsa settimana, la squadra europea è riuscita a totalizzare ben 4 vittorie consecutive dopo un’iniziale sconfitta, riuscendo a ribaltare la situazione ed accaparrandosi un posto per la prossima fase dei Mondiali. I Fnatic hanno fatto delle proprie peculiarità una forza, superando la pressione interna creatasi per le sconfitte consecutive subite e completando quella che sarà ricordata come “la giornata dei miracoli”.

Rekkles e Caps hanno messo in mostra la varietà del proprio pool di personaggi, pickando in due partite diverse Malzahar e Sivir, riuscendo rispettivamente a counterare i propri avversari e a creare delle ottime sinergie di squadra. Bellissime performance anche per sOAZ: nonostante sia spesso additato come l’anello debole della squadra ha dimostrato di essere potenzialmente anche un carry per i suoi compagni.

 

Shabu baba! Con l’aiuto della ultimate di Rekkles e l’utility di Jesiz (stavano usando Sivir e Lulu), sOAZ è riuscito ad essere un pilastro nel match contro i Gigabyte Marines.

 

Immagino che ad Archie, il Toplaner dei Gigabyte Marine, non verrà più in mente di pickare Urgot. In meno di 10 minuti sOAZ aveva già ben tre solo kills.

 

 

 

 

 

Il Girone B vede quindi Longzhu Gaming e Fnatic trionfare e passare alla prossima fase. Restate sintonizzati per conoscere gli esiti degli ultimi due gruppi rimasti, che si disputeranno domani e dopodomani.

 

Commenti

Altre info su Antonino Geloso

Originariamente comandante e referente presso il grande impero del Signore Galattico Freezer, nel Marzo 1990 prende parte ad una campagna militare sul Pianeta Namek dall'esito disastroso che lo costringe a ritirarsi a vita privata sul pianeta Terra, dove intraprenderà dei modesti studi umanistici con l'aspirazione di diventare insegnante. Nel tempo libero si diletta tra diversi titoli videoludici, tra cui figurano League of Legends, Pokémon, Hearthstone e Grindr.

Controlla anche

Paris-Saint Germain

Il Paris-Saint Germain stringe un nuovo accordo con gli LGD e sbarca su FIFA Online

A maggio di quest’anno vi avevamo parlato del rumor che vedeva l’approdo del Real Madrid …