Home / FPS / CS:GO / Immortals perdono il Dreamhack Montreal per colpa del jet-lag

Immortals perdono il Dreamhack Montreal per colpa del jet-lag

A chi non è capitato di rimanere addormentato anche dopo che la sveglia ha suonato? Magari anche facendoci ritardare ad un appuntamento importante. Purtroppo qualche volta queste piccole distrazioni possono avere brutte conseguenze ed è proprio ciò che è successo a “HEN1“, “LUCAS1” “kNgV-” all’ultimo torneo di CS:GO.

Chi dorme non piglia pesci

I due giocatori degli Immortals non sono riusciti a svegliarsi in tempo per le finali del DreamHack Montreal, dando come giustificazione la stanchezza provocata dal jet-lag.

La vicenda è ovviamente più complicata di quello che sembra, ma andiamo con ordine: partiamo dal dire che il torneo stava seguendo un programma più veloce del normale e gli orari dei match erano relativi quelli precedenti. Il team brasiliano era stato informato che la finale si sarebbe tenuta 1 ora dopo la conclusione del match tra North e CLG (incontro che è durato soltanto 2 mappe e si è concluso con la vittoria dei North), ma all’orario stabilito per l’inizio della finale a presentarsi sono stati soltanto 2 giocatori del team. Dopo i 15 minuti concessi dall’organizzazione il team non ha potuto fare altro che dare forfeit sulla prima mappa e soltanto 4 minuti prima dello scadere del tempo loro concessoli (che avrebbe dato la vittoria dell’intero match a tavolino ai North) i ritardatari si sono presentati all’appello e la partita ha finalmente avuto inizio.

La Finale

L’ultimo match del DreamHack Montreal è partito su Cobblestone, la seconda delle mappe scelte, con i danesi in vantaggio 1-0 nella serie. La mappa è iniziata con un susseguirsi di force-buy, con i team che si sono scambiati round su round. I North sono però riusciti ad uscire da questo circolo vizioso iniziando a vincere un round dietro l’altro e portando il punteggio sul 11-4 alla fine della prima metà del game. Gli Immortals non hanno mollato, vincendo il pistol round e i 2 consecutivi portandosi sul 11-7. Da qui in poi tuttavia la situazione è tornata sotto il controllo dei danesi, che si sono portati a casa la vittoria chiudendo la mappa 16-9.

Dreamhack Montreal

Commenti

Altre info su Martino Andreozzi

Giovane, appassionato di videogame e probabilmente in lizza per il titolo di persona più sfaticata al mondo. Sogna di diventare abbastanza divertente da poter scrivere una biografia decente un giorno.

Controlla anche

Copa America 2018 Season 3: la legge Special del tre

La Copa America 2018 Season 3 è stata una delle cartine di tornasole per verificare lo …