Home / MMO / Blade & Soul / La magia dell’esport al Gamescom 2017 di Colonia

La magia dell’esport al Gamescom 2017 di Colonia

Il grande teatro videoludico europeo della Gamescom 2017 ha calato il sipario un paio di giorni fa.  A farla da padroni di casa quest’anno non sono però state solamente le conferenze dei publisher, ma anche i tantissimi tornei di esport che hanno approfittato dello splendido palco di Colonia per celebrare le competizioni di videogiochi.

 Febbre PUBG

Mentre Blizzard incantava il suo pubblico con la finale degli Hearthstone Global Games, l’attenzione di buona parte dei media è rimasta comunque rivolta verso il titolo più chiacchierato della fiera e dell’estate: PlayerUnknown’s Battlegrounds.

Il fatto che il gioco sia ancora in early access e non privo di grossi bug (sotto la luce del sole persino all’evento di Colonia) pare non abbia spaventato i giocatori né tanto meno gli investitori. Il montepremi in palio per il torneo, organizzato con ESL, è stato infatti di $ 350,000. Il Gamescom 2017 PUBG Invitational ha avuto come protagonisti ben 80 giocatori (tra pro player e influencer) per 4 intensi giorni. L’evento è stato diviso in 4 parti con altrettante modalità: Solo, Duo, Duo FPP (First Person Perspective) e Squad.

gamescom 2017 pubg

E se i Cloud9 si sono aggiudicati il titolo Duo FPP con Chappie e SolidFPS, a far parlare di sé è stato soprattutto l’ex pro dei KD Panthera di Overwatch Kyo-min “Evermore” Koo. Con la più classica delle tattiche da Battle Royale – ossia la furba quanto poco “galante” fuggi e nasconditi – il giocatore del Team 4entro ha intascato i 15 mila dollari del TTP Solo recitando la parte del perfetto ninja, con buona pace del suo leggendario (e ormai defunto, nda) Roadhog! A portare a casa il primo premio in Duo TPP è stata invece la coppia THZ & Yukie del team Suisse my Baguette, mentre i Luminosity hanno conquistato gli 80 mila dollari in palio nel torneo Squad.

Rainbow Six Siege Pro League

I PENTA Sports hanno saputo difendere con successo il titolo di Campioni della stagione precedente. Il bracket a singola eliminazione non ha avuto pietà per i loro avversari. Decimati uno per uno (in senso letterale) dagli europei con perfetti 2-0, gli altri 7 team in gara non hanno avuto la forza necessaria per contestare il trono.

La fetta più grande dei 237 mila dollari in palio per la Pro League Season 2 è finita nuovamente nelle mani di Mouritzen e compagni.

Gli MMO incoronano i propri campioni

Nella grande kermesse degli esport della Gamescom 2017 c’è stato anche posto per 2 importanti tornei di MMORPG.

Le European Championship Finals di World of Warcraft hanno visto sventolare, tra le altre, anche la bandiera italiana. Merito di Fabio ‘Fabss’ Nardelli che, con il suo team Method Triforce, ha portato a casa il trofeo e i 50 mila dollari in paio sconfiggendo per 4 a 3 gli avversari ABC. Per l’azzurro e i suoi compagni, l’appuntamento si rinnoverà al BlizzCon di novembre, dove giocheranno l’Arena World Championship insieme ad altri 11 team provenienti da Europa, Asia e America.

gamescom 2017 wow

I 66 mila dollari in palio per i vincitori del Blade & Soul European Regional Championship sono invece finiti nelle tasche dei Bad Intentions, vincitori della finale contro gli XDDDD. Anche loro, come i colleghi di WoW, saranno chiamati a rappresentare l’Europa al World Championship di settembre, che si terrà quest’anno in Corea.

 

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

Russia

Twitch bannato in Russia

La Russia ha avviato una politica di controllo dei vari social media. Dopo il blocco …