Home / Shooters / Call of Duty / Gli OpTic Gaming trionfano al Call of Duty World League Championship

Gli OpTic Gaming trionfano al Call of Duty World League Championship

Gli OpTic Gaming conquistano il trono di Orlando vincendo il più importante trofeo di Call of Duty: Infinite Warfare dell’anno: il CoD World League Championship.

La squadra americana – composta da Seth “Scump” Abner, Matthew “FormaL” Piper, Damon “Karma” Barlow e Ian “Crimsix” Porter – ha sollevato il trofeo dopo una intensa settimana di match.

CoD World League Championship

Il team ha dominato durante tutto il suo percorso al mondiale, chiudendo in prima posizione il group stage del girone A, per poi collezionare una vittoria dopo l’altra nel playoff.

La loro corsa inarrestabile è stata rallentata solamente nella finale Winner’s Bracket, dove gli EnVy hanno inferto loro la prima sconfitta del torneo. Gli OpTic Gaming hanno subito posto rimedio al passo falso, ritornando in carreggiata dopo un secco 3-0 imposto sui Luminosity.

Arrivati al Gran Finale, Scamp e compagni hanno dovuto battere non una, ma ben 2 volte gli EnVy. La prima Best of 5, vinta per 3-1, ha permesso agli OpTic di resettare il tabellone e di giocarsi il tutto per tutto alla conquista del titolo mondiale.

Arrivato all’ultimo match della serata, il team ha dimostrato grande carattere, dominando gli avversari su Trowback Hardpoint (vinta per 250-176), Crusher Search and Destroy (terminata 6-3) e Precint Uplink (conclusa con un 7-2). Con questo ultimo 3-0, gli OG si sono guadagnati il gradino più alto del podio, portando a casa ben 600 mila dollari di montepremi.

 

La diretta italiana

Gli organizzatori hanno voluto fare le cose in grande. Per permettere a più persone possibili di seguire l’evento, il CoD World League Championship è stato trasmesso su più canali con commenti in lingua inglese, francese, tedesca e italiana. Ed è proprio quest’ultima ad aver suscitato qualche perplessità tra gli spettatori.

Durante la diretta di sabato, uno dei caster ingaggiati per il torneo, Rampage In The Box (affiancato ad Orlando da Kolgaa e Sperle), si è lasciato andare a qualche commento euforico di troppo, condendo l’arrivo in finale degli OpTic Gaming con parolacce e bestemmie.

L’episodio ha, naturalmente, suscitato molta ilarità tra il pubblico italiano (abbondantemente abituato a questo tipo di linguaggio su Twitch, nda) ma anche qualche rammarico, per via della veste ufficiale ricoperta da Grieco per l’occasione. Un comportamento sicuramente poco consono e lontano da ciò che i professionisti americani e inglesi hanno proposto parallelamente, del quale il commentatore stesso si è scusato successivamente sulla sua pagina Facebook:

Perfettamente d’accordo con te. Mi sono scusato ieri per il gesto e ti assicuro che non succederà ancora. Buona giornata 🙂

 

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

Red Bull Final Summoning

Il Red Bull Final Summoning chiuderà il DragonBall FighterZ World Tour

L’ottavo e ultimo evento Saga del DragonBall FighterZ World Tour sbarcherà a Los Angeles con …