Home / Esport / AtraX chiude il proprio settore esport competitivo

AtraX chiude il proprio settore esport competitivo

Creai questa realtà con l’intento di cambiare le cose, personalmente, credo che la nostra parte l’abbiamo fatta MA… Ad oggi, non abbiamo più la possibilità di sviluppare le nostre idee, “la meritocrazia ha perso”. Preferiamo ritirarci piuttosto di scendere a compromessi qualitativi che sminuirebbero il nostro nome. È dura accettare la morte di un progetto/sogno ma va fatto perché AtraX merita una fine dignitosa.

Con queste parole il CEO degli AtraX annuncia la chiusura del settore competitivo dopo 3 anni di attività.

Una notizia inaspettata

A solo una settimana dall’addio del suo membro più longevo, Andrea “Yawgmoth” Gereon, anche le formazioni di LoL Dota 2 e il giocatore di Street Fighter SchiacciSempre (presente all’ultimo Colosseum) si slegano quindi dal nome della ASD.

Una notizia improvvisa, arrivata dopo gli ottimi risultati ottenuti nella LAN internazionale al DreamHack Valencia. In Spagna il giocatore di Hearthstone Turna era riuscito ad arrivare nella top 8 del torneo.

AtraX rimarrà comunque presente nel panorama dell’esport italiano offrendo servizi di consulenza professionale, gestione diretta di attività e realizzazione di progetti legati all’ambito degli sport elettronici.

Commenti

Altre info su Moory

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

faceit

FACEIT organizzerà il prossimo Major di CS:GO a Londra

Con ancora in mente lo spettacolo di Boston, non si può non esultare per l’ultima …