Home / FPS / Annunciata la Overwatch Tespa Summer Series

Annunciata la Overwatch Tespa Summer Series

Si sono aperte il 27 di giugno le iscrizioni per il prossimo evento universitario Blizzard. La Overwatch Tespa Summer Series è la prova della costante collaborazione della casa produttrice californiana e Tespa per portare l’esport nei college nord americani. Il campionato riscalderà le già calde nottate estive a partire dal 9 di luglio. Sarà aperto a squadre provenienti da College USA e canadesi che competeranno l’una contro l’altra ogni settimana.

La Tespa non è nuova a organizzare eventi esportivi targati Blizzard. Fra i vari titoli di cui l’organizzazione si è occupata spicca Heroes of the Storm. Sebbene i premi in palio non siano succulenti come la borsa di studio offerta dal torneo Heroes of the Dorm, il campionato non sarà privo di ricompense. I vincitori di ogni singolo riceveranno premi esclusivi targati Blizzard. I team a partecipare a più tornei settimanali riceveranno una loot box ufficiale con il merchandise del gioco.

Overwatch Tespa Summer Series

Pensare al futuro

Ma cosa porta le grandi case produttrici a puntare sui college per promuovere l’esport? Così come Blizzard, anche Riot Games ha il proprio torneo universitario.

A primo acchito l’idea di suddividere i propri giocatori in base all’età può sembrare strana. A differenza degli sport tradizionali, i videogiochi non pendono in maniera così decisiva sulle abilità fisiche dei partecipanti. Non mancano lampanti esempi di giocatori giovani in grado di competere contro adulti al massimo livello competitivo. Ma le differenze fisiche o mentali non sono gli unici fattori che influiscono sulla creazione di eventi come la Overwatch Tespa Summer Series. Un ottimo motivo per creare tornei esclusivamente indirizzati a giovani collegiali può essere quello di portare il proprio esport in un ambiente pieno di possibili giocatori. La creazione di un campionato ufficiale permette di ottenere visibilità ai campioni di domani. E dove altro potrebbero i giocatori meno esperti crescere in un ambiente competitivo al loro livello?

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

All-Star 2018

All-Star 2018: il meglio di League di Legends chiude la stagione 8

Con il mercato in corso e la nuova stagione alle porte, l’All-Star 2018 è stata l’occasione …