Home / News / WCS Jönköping 2017: Neeb “eroe dei due mondi”

WCS Jönköping 2017: Neeb “eroe dei due mondi”

Anno domini: Neeb

Riprendendo il titolo di apertura del nostro articolo sull’HGC Mid-Season Brawl 2017 di Heroes of the Storm, ci sentiamo di dover fare una doverosa premessa prima di addentrarci nel racconto di sette partite che hanno fatto la storia recente di Starcraft 2.

Con la vittoria del WCS Jönköping 2017, Neeb è diventato a tutti gli effetti l’unico giocatore non coreano ad aver vinto due Dreamhack di fila, riuscendo a guadagnare un montepremi complessivo di 50,000$.

Il giocatore americano, da quando è entrato a far parte del team TING, ha decisamente fatto un salto di qualità incredibile arrivando addirittura a fine 2016 a vincere la KeSPA cup in Corea del Sud e migliorando progressivamente il proprio gioco raggiungendo un livello di maestria delle unità ed una comprensione strategico/tattica delle partite davvero inarrivabile per il resto dei giocatori europei, americani e cinesi su tutti.

Neeb era riuscito a qualificarsi al WCS Jönköping 2017 attraverso il torneo di qualificazione americano dell’evento. Tuttavia il talento dei TING non era riuscito ad impressionare il pubblico, arrivando “solamente” secondo e perdendo lo scontro diretto per il primo posto 3-1 con una Scarlett che è apparsa decisamente più in forma.

Dopo questa breve introduzione andiamo ora a raccontare le “sette meraviglie” del WCS Jönköping 2017!

Serral vs Ptitdrogo

Quella tra Serral e PtitDrogo è stata la serie più divertente tra tutte quelle della top 8, un quarto di finale da brividi che ha messo di fronte due avversari di assoluto talento. Il risultato è andato a favore del giocatore finlandese Serral che a tratti è apparso davvero inarrestabile facendo divertire il pubblico con delle giocate al limite dell’impossibile come su Defender’s Landing, dove ha resistito strenuamente al suo avversario per lunghi minuti prima di concedere le armi al suo avversario. Il talento degli Ence ha dunque vinto questo incontro per 3-1 sembrando in totale controllo dall’inizio alla fine.

Elazer vs Cham

Nulla da fare per Cham che comunque può ritenersi assolutamente soddisfatto per essere arrivato nella top 8 di un Dreamhack.

Per Elazer l’incontro con il giocatore messicano ha rappresentato una sorta di passeggiata, arrivando a dominare il suo avversario attraverso una forza di gioco nettamente superiore. Il 3-0 – come ampiamente pronosticato nell’articolo di presentazione di questi quarti di finale – è stato sicuramente il risultato più giusto per il giocatore polacco che nella conferenza stampa dopo aver superato i gironi aveva dichiarato di essere “capitato nella parte di bracket più facile”.

uThermal vs Kelazhur

Questa serie tra due Terran di altissimo livello ha rappresentato il primo vero e proprio colpo di scena di questi apparentemente scontati quarti di finale. Alla vigilia il giocatore olandese uThermal sembrava essere il favorito assoluto, avendo già incontrato e sconfitto nella fase a gironi il talento brasiliano Kelazhur. Tuttavia il risultato, piuttosto severo, ha messo in evidenza il dominio totale del giocatore dei ROOT Gaming che ha fissato il tabellino finale sul 3-0, dominando l’intera serie e regalando al pubblico giocate a dir poco clamorose.

Alla luce di questo risultato possiamo affermare con certezza che uThermal non ha assolutamente brillato in questa serie ed è apparso troppo spesso legato a build e giocate decisamente fuori meta – Proxy Marauder nel primo game – e uno stile di gioco troppo passivo e attendista che non ha fatto altro che favorire il suo avversario in più di una occasione.

Neeb vs MajOr

Al netto di tutto è possibile che Neeb abbia davvero vinto il suo secondo Dreamhack di fila proprio in questa partita. Il giocatore americano, in un vortice di alti e bassi, è riuscito a prevalere sul suo avversario messicano dopo una battaglia lunga oltre un’ora e mezza e culminata con un 3-2 che ha fatto letteralmente impazzire il pubblico.

MajOr, che aveva dichiarato in conferenza stampa di essersi allenato duramente per questa sfida, ha dovuto cedere le armi alla forza devastante del giocatore americano che, specialmente nell’ultima partita, non ha sbagliato davvero nulla.

Serral vs Elazer

La prima delle due semifinali in programma per questo WCS Jönköping 2017, quella tra Serral ed Elazer, ha lasciato ben pochi spazi per un commento esaltante. Il giocatore finlandese ha letteralmente demolito il top 4 del BlizzCon 2016 in una serie che è terminata con un 3-0 secco e severo in favore del talento del Team Ence.

Vi invitiamo a prendere visione dell’intera serie in quanto a nostro parere rappresenta il punto più alto dello ZvZ Europeo almeno dell’ultimo anno.

Kelazhur vs Neeb

Nell’altra semifinale di giornata nulla da fare per Kelazhur, il quale sogno si infrange sulla forza devastante di un Neeb letteralmente “on fire”.

Un 3-0 giusto per il giocatore Protoss americano che ha semplicemente giocato a modo suo creando una pressione costante al suo avversario in favore di una macro eccellente ed un senso di gioco da far venire i brividi. Per il giocatore brasiliano questa semifinale ha rappresentato il punto più alto della sua carriera competitiva di Starcraft 2 a livello internazionale e al netto di tutto può ritenersi estremamente soddisfatto per la prestazione più che positiva mostrata in tutto questo torneo.

Serral vs Neeb

Siamo giunti infine alla Grand final di questo WCS Jönköping 2017. Riassumendo in poche righe questa partita ha rappresentato il punto più alto degli esport “non coreani”, la massima espressione tra due regioni – Europa ed America – che, messe a confronto come se fossero metaforicamente degli specchi, hanno brillato di luce riflessa.

Quanto si è divertito il (poco) pubblico presente in sala nel guardare la Neeb vs Serral? Tanto, tanto, tantissimo. Perché non è stata solo una finale ma un vero punto di incontro tra stili e caratteristiche di gioco diverse. Da una parte l’eccentrico giocatore finlandese arrivato in finale grazie ad un percorso netto soffrendo solo contro Ptitdrogo e MaNa (casualmente tutti e due Protoss) e dall’altra “l’eroe dei due mondi” Neeb, arrivato in finale grazie a delle prestazioni mostruose tirate fuori da un cilindro sempre più piccolo nei momenti di maggiore difficoltà. La vittoria di Neeb per 4-3 ha rappresentato per lui una consacrazione dopo il lungo percorso di lavoro intrapreso durante gli ultimi due anni che l’hanno portato a vincere non solo due Dreamhack di fila ma anche una Kespa Cup direttamente nella patria degli esport.

Serral invece ha dato davvero tutto e la ciliegina di quella torta gustosa sembra essere solo rimandata per un giocatore che ci ha fatto davvero divertire e che a detta di molti appassionati di questo fantastico gioco è attualmente, senza ombra di dubbio, il più forte giocatore europeo in circolazione.

Lotta con lo spumante ed alcuni ringraziamenti

Per concludere questo articolo non si può che pubblicare il video di quel rito che sta sempre più diventando una rigorosa cerimonia dell’apertura della bottiglia di spumante da parte di Neeb che ha alzato poi in cielo la coppa del WCS Jönköping 2017.
Il video è commentato in lingua italiana da Purce, Mobius e Leovil (chi scrive questo articolo, ndr. :D), che hanno seguito la finale e che hanno impreziosito questa serie con un commento di qualità.

Tuttavia un ringraziamento doveroso va fatto anche e soprattutto a tutta la community italiana a partire dagli Element Gaming che si sono presi la briga di organizzare, coordinare e dirigere tutta una serie di commentatori e nomi importanti della scena italiana di Starcraft 2 (MiaNonna, Tes Vincent, Gropher, Mark, Purce, ecc…) per rendere possibile un prodotto fruibile in streaming alla massima qualità possibile e senza alcun tipo di intoppo.

Commenti

Altre info su Leonardo Vilona

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha collaborato con molte realtà nel mondo degli eSports come amministratore e redattore, prima di approdare su The Games Machine Esports. Il suo sogno è quello di diventare giornalista. Il suo obiettivo è quello di dare un'informazione videoludica competitiva a 360°, The Games Machine Esports rappresenta per lui una grande opportunità!

Controlla anche

LEC 2019

LEC 2019: ecco i team della nuova stagione europea di LoL

Il Rostermania è appena iniziata e in casa Riot Games si inizia a fare sul …