Home / News / Revolver bandito da tutte le competizioni Blizzard

Revolver bandito da tutte le competizioni Blizzard

Una nuova macchia indelebile

Con un comunicato ufficiale Blizzard ha reso noto di aver espulso da tutte le competizioni in corso e future il giocatore russo “Revolver” per aver tentato di creare un illecito sportivo durante un match di qualificazione al WCS Jönköping.

Pavel “Revolver” Belov, giocatore Zerg attualmente senza squadra, sembrerebbe aver avvicinato un giocatore – non meglio specificato (probabilmente Bluecheese) – al quale avrebbe chiesto di falsare il risultato della successiva partita in suo favore in cambio di una ingente somma di denaro.

La Blizzard dopo ricerche approfondite ha ritenuto questo fatto come realmente accaduto ed ha condannato il giocatore russo alla pena più severa: “Espulsione da tutte le competizioni in corso e da ogni futuro torneo ufficiale.”

Una punizione esemplare che prosegue la politica di tolleranza zero adottata dalla casa madre dell’RTS più famoso al mondo.

La notizia dell’espulsione di Revolver dai circuiti ufficiali fa da eco a tutta una serie di provvedimenti disciplinari inflitti da Blizzard in Cina solo dieci giorni fa, dove sono stati puniti ben 6 giocatori cinesi – Punk, Coffee, Silky, JIN, Park, BreakingGG – per aver architettato un sistema illecito di compravendita di alcune partite importanti.

 

Commenti

Altre info su Leonardo Vilona

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha collaborato con molte realtà nel mondo degli eSports come amministratore e redattore, prima di approdare su The Games Machine Esports. Il suo sogno è quello di diventare giornalista. Il suo obiettivo è quello di dare un'informazione videoludica competitiva a 360°, The Games Machine Esports rappresenta per lui una grande opportunità!

Controlla anche

Yet_Baz

Yet_Baz è il nuovo giocatore del Parma eSports grazie alla vittoria della eSports Cup

Oltre 230 giocatori di FIFA si sono recentemente sfidati con l’obiettivo di diventare il nuovo …