Home / News / “Vincere o perdere combattendo”, gli HsDL volano in finale

“Vincere o perdere combattendo”, gli HsDL volano in finale

Come gli Orazi e Curiazi

Tutti avranno sentito almeno una volta nella vita il racconto della leggenda che ha visto coinvolti Orazi e Curiazi nell’ambito della guerra che scoppiò tra Albalonga e Roma durante il regno di Tullio Ostilio.
Immaginate ora di trasporre questa storia nel mondo esportivo ed in particolare alla cavalcata trionfale che ha visto arrivare in finale nella Russian Starcraft 2 Team League il team italiano degli HsDL.
Ma tornando per un momento alla leggenda, come saprete due degli Orazi morirono immediatamente sotto i colpi dei Curiazi che riportarono invece solo piccole ferite, così come le prime due partite di ogni singolo incontro che “l’anziana” squadra italiana ha ceduto ad ognuno dei suoi avversari durante questi playoffs.
Il terzo Orazio tuttavia, rimase in piedi e vedendo di non poter sconfiggere i tre nemici insieme, col solo aiuto della spada, decise di usare l’astuzia e si mise a correre verso Roma col tentativo di fiaccare la resistenza degli avversari feriti.
Immaginate ora di trasformare l’ultimo Orazio in “MiaNonna” ed il gioco è fatto, il giocatore Protoss degli HsDL si è trasformato in una vera e propria macchina da guerra sconfiggendo uno dopo l’altro intere squadre avversarie e regalando alla formazione italiana una meritata finale.
A cedere per primo il terreno alla “corsa” di MiaNonna e più in generale degli HsDL è stata la squadra dei REGENERATE BETA SQUAD sconfitta per 4-2 negli ottavi, nei quarti di finale è toccato alla squadra russa dei MEDOED sconfitta sempre per 4-2 (un game vinto anche da Airmax), ed infine concludendo altro 4-2 sulla squadra degli Hasu Players nella semifinale giocatasi quest’oggi.

Un match in “remuntada”

Dopo un inizio difficile per gli Heaven’s Dead Land a causa delle rispettive sconfitte, pur esprimendo un buon gioco, contro MasterVasya di veterans ed Airmax, la formazione italiana ha trovato in MiaNonna l’uomo da battere, nonostante alcune partite molto tirate il giocatore italiano è riuscito a ribaltare completamente un risultato che sembrava essere portato su binari favorevoli ai russi battendoli uno dopo l’altro con grande precisione e determinazione.

Una finale tutta da vivere

Non ci resta che attendere il 27 maggio per poter seguire la finale di questa terza divisione della Russian Starcraft 2 Team League che si prospetta essere tutta da vivere per i colori azzurri rappresentati dal team degli HsDL.
La formazione croata, molto temibile, ha sconfitto nei quarti di finale il Team Air in un tiratissimo match conclusosi 4 a 3, tuttavia mi sento di dire che la formazione italiana può considerarsi soddisfatta anche in caso di risultato avverso, in quanto ha, a mio parere, compiuto un vero e proprio miracolo esportivo e questa vittoria sarebbe solo la ciliegina su una torta già di per sè buonissima.

In bocca al lupo da parte di tutta la redazione di TGM esports per questa nuova avventura agli HsDL, FORZA AZZURRI!

Presto tantissime novità su TGM esports, continuate a seguirci!

Commenti

Altre info su Leonardo Vilona

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha collaborato con molte realtà nel mondo degli eSports come amministratore e redattore, prima di approdare su The Games Machine Esports. Il suo sogno è quello di diventare giornalista. Il suo obiettivo è quello di dare un'informazione videoludica competitiva a 360°, The Games Machine Esports rappresenta per lui una grande opportunità!

Controlla anche

Fade2Karma

Fade2Karma annuncia la propria formazione competitiva di Hearthstone

Pochi giorni fa, la nota squadra esportiva Fade2Karma  ha annunciato la sua formazione competitiva per …