Home / News / Dreamhack Austin: Neeb make America GREAT AGAIN

Dreamhack Austin: Neeb make America GREAT AGAIN

Eroe in patria

Prima dell’inizio dell’ultima fase del DreamHack Austin nessuno o quasi avrebbe puntato un centesimo sul talento Protoss americano Neeb.
Eppure come nelle più belle favole romantiche il piccolo fenomeno ha reso grande la sua America andando a vincere il torneo con una prestazione davvero da urlo soprattutto in finale.
Campione in patria, Neeb sembra essere tornato ai livelli del 2016 dove si era distinto per ottimi risultati in ambito internazionale che l’avevano portato ad essere considerato senza ombra di dubbio il giocatore Protoss non coreano più forte dell’intero panorama videoludico di Starcraft II.
Due parole bisogna spenderle obbligatoriamente anche per Nerchio, il giocatore Zerg polacco dopo aver giocato un torneo praticamente perfetto sconfiggendo anche TRUE in semifinale, si è visto soffiare la qualificazione al WCS Global proprio all’ultimo incontro.
Spero che riesca a ritrovare motivazioni per i prossimi tornei e che dimentichi presto questa brutta sconfitta.

Non voglio dilungarmi oltre nella scrittura di questo articolo poichè vorrei evitare di spoilerare dei match che a mio avviso sono stati veramente emozionanti soprattutto il primo incontro tra MajOr e Neeb in semifinale (:P).
Lascio quindi la parola ai VOD.

SpeCial vs Neeb

TRUE vs Nerchio

Neeb vs Nerchio

Chiudete le valigie amici si va al WCS Global Finals!

Oltre ai 25,000$ di premio guadagnati da Neeb il giocatore del team Ting volerà ufficialmente al WCS Global Finals che si terrà probabilmente al BlizzCon a Novembre.
Un obbiettivo raggiunto di assoluta importanza per il giocatore americano che conscio di avere la qualificazione in tasca potrà giocare nei prossimi mesi con meno pressione ed allenandosi con più serenità.

Presto tantissime novità su TGM esports, continuate a seguirci!

Commenti

Altre info su Leonardo Vilona

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha collaborato con molte realtà nel mondo degli eSports come amministratore e redattore, prima di approdare su The Games Machine Esports. Il suo sogno è quello di diventare giornalista. Il suo obiettivo è quello di dare un'informazione videoludica competitiva a 360°, The Games Machine Esports rappresenta per lui una grande opportunità!

Controlla anche

Six Major Paris 2018

Six Major Paris 2018: G2 Esports inarrestabili

Mentre la formazione di Call of Duty vinceva il mondiale a Columbus, altri portabandiera degli …