Home / News / Francia e Polonia dominano i WCS Austin qualifiers, le politiche sui minori fermano Reynor

Francia e Polonia dominano i WCS Austin qualifiers, le politiche sui minori fermano Reynor

Così si uccidono i sogni

Prima di iniziare ad addentrarci nel racconto di questi open qualifiers del WCS Austin 2017 ritengo che sia doveroso parlare nuovamente della politica sui minori da parte di ESL che ha impedito per l’ennesima volta al nostro giocatore italiano di vertice Reynor di partecipare alle qualificazioni regionali.
Riccardo “Reynor” Romiti, 15 anni a luglio, ha affidato la sua rabbia e il suo sdegno a Facebook attaccando criticamente i regolamenti definendoli “assurdi”.
Da appassionato di esports e da ex giocatore di Starcraft II non posso che condividere i sentimenti del nostro Campione italiano.
Trovo infatti completamente inappropriata la scelta da parte di ESL di limitare la partecipazione ai WCS qualifiers ai soli maggiori di 16 anni.
Mi dispiace dirlo ma in questo modo si contribuisce ad uccidere i sogni degli appassionati e si uccide, causa mancanza di ricambio generazionale, anche il gioco.
Trovo quantomeno bizzarra inoltre la scelta da parte di ESL di limitare la partecipazione solo per alcuni eventi specifici, paradossalmente Riccardo allo stato attuale può partecipare alle GO4SC2 (tornei settimanali di sc2, ndr.) con in palio premi in denaro ma gli viene impedito di vincere un bene in natura quale il pagamento del viaggio/alloggio per andare a giocarsi, ad esempio, un IEM.
Insomma mi sembra che l’azienda leader nel settore di organizzazione di eventi abbia le idee quantomeno confuse.
Con questa prima parte di racconto mi sento di esprimere piena solidarietà al nostro giocatore e un augurio che possano presto cambiare le cose anche se penso che quando tutto questo diventerà realtà probabilmente sarà già troppo tardi.

Italiani sfortunati nei sorteggi ma sempre meno a partecipare

Grazie ad Element Starcraft II ci è stato possibile seguire in streaming il cammino di alcuni dei nostri giocatori italiani nei due giorni (5 e 6 aprile) in cui si sono svolti i qualifiers del WCS Austin 2017.
Purtroppo per il pubblico tricolore nessun connazionale è riuscito ad andare più avanti del secondo turno con l’unica vittoria sul campo da parte di MiaNonna (HsdL) contro Xaoras al primo turno.
Da sottolineare tuttavia una certa dose di sfortuna negli accoppiamenti soprattutto per quei giocatori italiani – Moviemaker, Ruinblaster, Vincent – che avrebbero potuto regalarci sicuramente qualche gioia in più.
Bisogna evidenziare inoltre che la partecipazione italiana è sempre più pericolosamente in calo e non sembrano esserci dei ricambi generazionali rispetto ai giocatori di “vecchia guardia” il che limita fortemente la crescita del settore italiano anche in ambito internazionale.

Passiamo ora alla cronaca di questi due tornei di qualificazione!

Bracket #1: Serral e Ptitdrogo centrano la qualificazione

Nella parte alta del tabellone #1 di qualificazione al WCS Austin, Serral ha dominato battendo in serie Minato, Cooltea e Guru con secchi 2-0 a riprova di un ottimo momento di forma per il giocatore finlandese.
Nella parte bassa a prevalere su tutti è stato PtitDrogo che in un derby tutto francese dopo aver sconfitto ImmortalPasT e Nitix, ha battuto per 2-1 il connazionale hinO ottenendo una meritata qualificazione.

Bracket #2: Bly vince di forza, clamoroso DnS

Nella parte alta del tabellone #2 Bly ha mostrato i muscoli riuscendo a superare con determinazione avversari di tutto rispetto a partire da HateMe, il giovane giocatore austriaco è riuscito a strappare un game al giocatore ucraino prima di soccombere per 2-1, da lì in poi tutto in discesa per Bly che ha battuto prima Optimus e poi MaNa entrambi per 2-0 strappando il pass per la qualificazione.
Nella parte bassa impresa di DnS che clamorosamente è riuscito a mettere in fila avversari di primissimo livello – Strange, HeRoMaRinE, Lambo – con partite davvero magistrali.
Un vero e proprio colpaccio per il giocatore Protoss francese che si è andato ad aggiungere meritatamente al connazionale Ptitdrogo tra i qualificati.

Bracket #3: Guru è una macchina, miracolo di Denver

Davvero incredibile quanto accaduto nella parte alta del tabellone #3 di questo WCS Austin 2017 Qualifier.
Il giocatore Zerg francese Denver ha stupito il mondo agguantando una qualificazione insperata grazie ad una miracolosa cavalcata trionfale.
Complice il suicidio di HeRoMaRinE contro Beastyqt, il francese si è ritrovato un incontro di qualificazione decisamente favorevole contro un avversario in calo rispetto ai mesi passati che ha comunque opposto una strenua resistenza.
Tuttavia la Beastyqt vs Denver è a mio parere, senza ombra di dubbio, la miglior partita in assoluto di tutti i tornei di qualificazione sia da un punto di vista di intensità di gioco sia di qualità e tecnica.

Bracket #4: certi amori non finiscono

Come nei migliori film romantici nella parte alta di questo tabellone #4 Stephano ha deciso di regalarci un nuovo e bellissimo sogno.
Battendo Indy e SortOf entrambi per 2-1 e giunto alla finale contro Zanster, il francese ha dato prova di una grande forma sconfiggendo il suo avversario con un 2-0 a mio avviso davvero straordinario considerando che Stephano ha abbandonato il mondo videoludico competitivo di Starcraft II da ormai diversi anni per dedicarsi agli studi, rimanendo incredibilmente a distanza di tutto questo tempo un giocatore estremamente forte e solido (!)
Nella parte bassa del tabellone a centrare la qualificazione è stato MaNa dopo un percorso piuttosto netto nel quale ha battuto facilmente Rote nel primo round, faticando (non poco) con Strange nel secondo turno e battendo Lambo per 2-0 nella finale di qualificazione.

Completato il quadro dell’ultimo qualifier

Con il termine di questi tornei di qualificazione si è completato il quadro per definire i quattro giocatori che parteciperanno al WCS Austin 2017.
Il torneo che prevederà anche un tabellone di consolazione prenderà il via il 7/4/2017 e sarà trasmesso in streaming su diversi canali internazionali.

Presto tantissime novità su TGM esports, continuate a seguirci!

Link utili

Liquipedia

Commenti

Altre info su Leonardo Vilona

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha collaborato con molte realtà nel mondo degli eSports come amministratore e redattore, prima di approdare su The Games Machine Esports. Il suo sogno è quello di diventare giornalista. Il suo obiettivo è quello di dare un'informazione videoludica competitiva a 360°, The Games Machine Esports rappresenta per lui una grande opportunità!

Controlla anche

DreamHack Summer 2018

DreamHack Summer 2018 – Dall’Hearthstone grand Prix al MSB

Esattamente come nelle sue edizioni passate (l’ultima in ordine di tempo è stata quella di …