Home / MOBA / Heroes of the Storm / HGC Corea – Week #4 (Day 1)

HGC Corea – Week #4 (Day 1)

Memento audere semper: ricorda di osare sempre, dicevano i latini.

Questo deve essere stato il motto che ha permesso al team L5 di staccare la diretta concorrenza e balzare in testa alla classifica dell’HGC Corea.
Nulla da fare per il team degli MVP Black, sconfitto sotto tutti i punti di vista con un secco 3-0 nella partita inaugurale della week #4 

L5 vs MVP Black: Ne resterà soltanto uno

1° game: sogno o son desto?

Prima partita davvero entusiasmante tra due team – L5 e MVP Black –  fino a quel momento completamente imbattuti nelle prime quattro settimane di questo Heroes of The Storm Global Championship Corea.
Nelle prime fasi dell’incontro, a prevalere sono stati i giocatori degli MVP Black, grazie all’ottimo Team Fight che ha visto l’utilizzo in prima linea di E.T.C. come Tank a supporto di una retroguardia di tutto rispetto, composta da Li Ming e Sgt. Hammer su tutti.
Dall’altra parte la risposta del team L5 è stata improntata sull’utilizzo di Muradin come fronte d’ingaggio, supportato dalla potenza di Tracer e Artanis.
Dopo il pessimo inizio per gli L5 la partita sembrava essere in mano agli MVP Black, che hanno avuto anche la possibilità di chiuderla in diverse occasioni, capitolando tuttavia di fronte alla bravura dei loro avversari, rimasti clamorosamente in partita credendo sempre di più minuto dopo minuto nell’impresa.

2° game: MVP Black in confusione totale

Seconda partita completamente a senso unico, dominata dall’inizio alla fine dagli L5 che si sono dovuti semplicemente preoccupare di tenere a bada le timide velleità avversarie di inizio partita.
Gli MVP Black infatti sono partiti subito forte riuscendo ad evocare le Regine Ragno per primi e creando non pochi problemi ai giocatori degli L5, che per interminabili minuti hanno oggettivamene sofferto il gioco avversario per poi una volta raggiunto il livello 10, ribaltare con prepotenza le sorti della partita, sfruttando un “monumentale” Ragnaros e chiudendo una pratica in meno di 18 minuti che sembrava almeno inizialmente andare per le lunghe.

3° game: l’orgoglio non basta!

Terza e ultima partita davvero entusiasmante, non solo da un punto di vista prettamente sportivo ma anche “romantico”.
Immaginate che la vostra squadra del cuore si trovi ad un passo da un’impresa davvero storica: la assaporate, la volete toccare con mano, ma prima di festeggiare avete bisogno che quest’ultima sconfigga il suo nemico giurato per l’ultima volta.
Gli MVP Black con orgoglio e coraggio hanno deciso di barattare il gioco pulito per lo spettacolo mozzafiato, vincendo in modo netto la fase iniziale della partita e attaccando pesantemente nella corsia inferiore, riuscendo a fare breccia nelle difese avversarie, distruggendo giù la prima torre difensiva avversaria.
Tuttavia ancora una volta la formazione degli L5 è sembrata agli occhi di tutti una vera e propria “macchina da guerra” nelle fasi conclusive della partita, non solo per la qualità del gioco espresso, ma anche per l’atteggiamento estremamente cinico nei confronti degli avversari che lentamente, con il passare del tempo, sembravano perdere sempre più terreno permettendo agli L5 di conquistare il meritato 1° posto in classifica di questa settimana di HGC Corea!

Tempest vs Raven: Un posto in paradiso

1° game: Raven sempre più a fondo

Non mi piace scrivere critiche troppo dure nei confronti di giocatori dall’indubbia qualità tecnica, ma il primo game tra Tempest e Raven è stato qualcosa di assolutamente imbarazzante sotto tutti i punti di vista e necessita di una analisi doverosa.
Non solo perché i Tempest hanno dominato completamente la partita, ma sopratutto perché da parte dei Raven non c’è stato alcun tentativo di risollevarsi dal baratro, al team coreano è mancata la voglia di osare, trascinato dalle correnti nel bel mezzo di una tempesta perfetta.
Nel Team Raven non ha funzionato proprio nulla, a partire dalla formazione – troppo debole negli scontri decisivi – inferiore in qualsiasi corsia rispetto alla squadra avversaria.
Tutto questo reso ancora più evidente dal fatto che, da parte dei Raven, il primo colpo alla torre difensiva della corsia superiore dei Tempest è arrivato solo all’undicesimo minuto di gioco, per giunta con i soli campi dei mercenari, senza nemmeno supporto da parte dei giocatori.
Sconfitta nella prima partita dunque, assolutamente meritata per il team Raven.

2° game: la Tempesta perfetta si abbatte sul Team Raven

Non servirebbe nemmeno un commento per questo secondo incontro, un dominio assolutamente totale, i malcapitati giocatori del Team Raven sono stati asfaltatati con decisione dalla formazione avversaria che a tratti è parsa davvero inarrestabile.
Per il secondo incontro di fila DDIYONG e compagni non è riuscito a capitalizzare alcuna situazione utile ed incredibilmente, al termine della partita, hanno chiuso non riuscendo nemmeno a scalfire una singola torre difensiva nemica in nessuna delle tre corsie di gioco disponibili.
Una vittoria rassicurante per i giocatori del Team Tempest, ad un passo da uno storico terzo posto in classifica.

3° game: Team Raven sempre più a fondo

Avessero giocato sempre così i Raven probabilmente non si sarebbero trovati dopo quattro settimane a raschiare il fondo di una indecorosa classifica, con un tabellino vittorie/sconfitte che segna mestamente un clamoroso 0/7.
Parziale che farebbe rabbrividire chiunque, considerando che il team di cui stiamo parlando ha grandi potenzialità e non meriterebbe di certo tutto questo.
In questo terzo e ultimo game è apprezzabile il fatto che i Raven ci abbiano davvero provato, e che abbiano addirittura distrutto la prima torre difensiva dei Tempest nella corsia inferiore, prima di soccombere davanti alla forza soverchiante avversaria.
Sento di dovermi complimentare con il Team Raven per questa partita, perché i miglioramenti ci sono oggettivamente stati rispetto agli incontri precedenti, la formazione schierata è sembrata in grado di resistere e solo delle grandi giocate avversarie ed un maggiore affiatamento di squadra complessivo, hanno permesso al Team Tempest di vincere questo incontro e di chiudere il match per 3-0. 

Classifica HGC Corea

L’appuntamento è a domani per un nuovo aggiornamento dal Nexus, qui su TGM esports!

Link utili:

HGC Global Championship Corea

Commenti

Altre info su Leonardo Vilona

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha collaborato con molte realtà nel mondo degli eSports come amministratore e redattore, prima di approdare su The Games Machine Esports. Il suo sogno è quello di diventare giornalista. Il suo obiettivo è quello di dare un'informazione videoludica competitiva a 360°, The Games Machine Esports rappresenta per lui una grande opportunità!

Controlla anche

MAD Lions

Matrimonio in vista tra Real Madrid e MAD Lions

Le società calcistiche, giorno dopo giorno, si avvicino sempre più al mondo videoludico competitivo a …