Home / Esport / LoL Worlds 2021 Finals: The last dance in Iceland
LoL Worlds 2021 Finals

LoL Worlds 2021 Finals: The last dance in Iceland

Ultimo giro, ultimo capitolo di questo strano mondiale di League of Legends disputato in terra d’Islanda senza il pubblico.
I LoL Worlds 2021  Finals è l’ultimo capitolo di questo romanzo, in cui è stata scritta una nuova sfida tra Cina e Corea del Sud.
In questo scenario, a contendersi la corona mondiale sono i campioni uscenti dei DAMWON KIA e gli EDward Gaming.
Contesa dai molteplici significati, sia tra i singoli giocatori che per le due organizzazioni, dove tanti sono gli spunti che sono stati offerti all’interno del match.

Una sfida iniziata nel migliore dei modi per la formazione cinese il quale conquista il primo set, imponendo il proprio ritmo di gioco.
Un parziale di 16-4 in 35 minuti di gioco con un Flandre e il suo Graves da 4/0/7 a guidare la perfetta macchina bianconera.
A nulla sono serviti gli sforzi di Showmaker, ultimo del quintetto coreano ad alzare bianca in questo primo round.

Uno schiaffo che i campioni del mondo rimandano immediatamente al mittente nel secondo set con i DAMWON a manovrare le redini della gara.
Trentadue minuti e un parziale di 22-3 sono serviti a neroturchesi di riportare la situazione in perfetta parità.
Dalla pazza scelta di Showmaker di puntare su Malzahar a Khan che risponde, sempre con Graves, alla precedente prestazione di Flandre, elementi che sono risultati ottimali per ls conquista del punto.

Botta e risposta

Il terzo e il quarto set dei LoL Worlds 2021 Finals si possono riassumere in un botta e risposta tra le due compagini.
Alla conquista della tornata successiva da parte dei DAMWON arrivava la controffensiva degli EDG nel quarto round.
Una situazione di 2-2 raggiunta attraverso due percorsi differenti dove la forza bruta dei coreani trova risposta nella meticolosità cinese.
Al parziale di 16-7 da parte di Showmaker e soci si contrappone un 6-3 di Viper e compagni, caratterizzato dalla conquista di tutti gli obiettivi cardine della mappa.
Equilibrio totale che conduce al decisivo tiebreak ,un ultimo ballo  accompagnato dalle note di Silver Scrapes.

Quinto set dove qualsiasi schema è saltato, solo la forza dei nervi e le briciole di quella fisica hanno condotto le due compagini in tale stadio.
Al 4-1 degli EDG nel fight al minuto 22, i DAMWON rispondono con il baron conquistato in totale anonimato qualche minuto dopo.
Una situazione che trova il suo punto di svolta nella lotta per evitare che il team cinese conquistasse l’anima del drago d’oceano.
Una battaglia in cui ad uscirne vincitori sono Viper e compagni che con questa conquista e il successivo ACE pongono le basi per la vittoria.
Obiettivo raggiunto dopo 41 minuti di gioco, gli ultimi in totale controllo da parte dei bianconeri che ripotano il titolo mondiale in Cina dopo un solo d’anno d’assenza dall’albo d’oro.
Una vittoria celebrata in maniera passionale da parte dei tifosi degli EDG, cio dimostrato dai video apparsi su Twitter dopo poche ore dal successo.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Macedonia

Esports Riconosciuti: La famiglia accoglie la Macedonia del Nord

La famiglia degli Esports riconosciuti accoglie tra le sue fila un nuovo membro all’interno di …