Home / Esport / Capcom Cup 2019: La sorpresa di New York
Capcom

Capcom Cup 2019: La sorpresa di New York

La stagione competitiva dei principali picchiaduro si è conclusa lo scorso weekend con le finali della Capcom Cup di Street Fighter V.
Los Angeles ha ospitato la tre giorni dedicata al titolo Capcom dove il tutto è iniziato con il Last Chance Qualifier.
Tanti i nomi di spicco presenti in questa ultima possibilità; dal campione del mondo 2017 MenaRD a giocatori storici come GamerBee o Ricki Ortiz.
Tanti favoriti per acquisire l’ultimo pass ma a spuntarla arriva la prima sorpresa di questa edizione rappresentata dal nipponico Moke.
il giapponese, che ha chiuso la stagione al 33° posto, è l’ultimo giocatore ad aggiudicarsi il biglietto per la Top 32 dopo una finale non pronosticata.
Moke con Rashid batte l’altra rivelazione del torneo ossia Commander Jesse (84° in stagione), con Dhalsim, con un secco 3-0.

Una Laura velenosa

Gli ultimi due giorni hanno regalato colpi di scena con le prime uscite eccellenti nelle prime fasi della Top 32.
I campione del mondo in carica Gachikum viene eliminato dopo i primi due turni dopo le subite rimediate contro John Takeuchi e HotDog29.
Fuori il campione uscente, in tanti ipotizzavano nella vittoria del leader stagionale ossia Punk, il statunitense giunge in una pronosticabile finale dove, però, trova sulla strada la vera Cinderella Story di queste fasi

Il giocatore di New York, Derek “iDom” Ruffin è il protagonista inatteso sul palcoscenico di Los Angeles.
Giunto in California con il ventiseiesimo posto in stagione regolare, IDom giunge al cospetto di Punk dopo aver eliminato giocatori del calibro di Phenom e Fujimura.
Il main Laura porta in competizione una delle new entry del roster di Street Fighter V ossia Poison.
Una scelta rischiosa sopratutto nel set decisivo della gran final contro Punk, un’azzardo vincente in cui iDom sconfigge la Karim di Punk e si laurea campione del mondo col punteggio di 3-1

Una Champion nel 2020

La Capcom Pro Tour 2019 va in archivio dando appuntamento nel 2020 con l’edizione che sarà giocata nella versione Champion di SFV.
Edizione che vedrà l’approdo non solo di Gill ma anche di un nuovo ritorno all’interno del roster ossia Seth, l’antagonista principale di Street Fighter IV.

Un campionato che inizierà il prossimo Marzo ed avrà il suo epilogo a Parigi per una prima delle finali fuori dal territorio americano.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

BeSports

BeSports: Anche la Serie B scende in campo

A poche settimane dall’arrivo della eSerie A, l’universo esportivo italiano accoglie l’arrivo della seconda lega …