Home / Mobile / Brawl Stars / Brawl Stars World Finals: Sempre e solo Nova
Brawl Stars World

Brawl Stars World Finals: Sempre e solo Nova

Un percorso verso Busan fatto di polemiche ed esclusioni hanno caratterizzato l’attesa delle Brawl Stars World Finals.
La squalifica dei Qlash Spain ha aperto le porte ai Nova Esports EU, un ripescaggio divenuto d’oro visto l’epilogo che il mondiale coreano ha offerto al pubblico.
Gli ultimi arrivati diventano campioni del mondo rafforzando ulteriormente l’egemonia del marchio Nova all’interno dei titoli da mobile.
Una dimostrazione di forza mostrata dal team europeo sul palcoscenico della G-Star Bexco Arena di Busan in tutto l’arco della rassegna.
Esempio di tutto ciò lo troviamo nell’ultimo atto delle Brawl Stars World Cup contro gli Animal Champaru.

Un 3-0 senza storia in cui il team europeo cede soltanto un game in Afferra Gemme.
Un piccolo incidente di percorso in una scalata verso ala vittoria fatta con i successi, oltre alla sopracitata Afferra Gemme, anche su Footbrawl e Rapina.

Per i tre componenti del team la conquista della fetta più grande del montepremi da 250.000$.
Per Nova Esports si tratta di un record difficilmente battibile da altre team.
L’organizzazione originaria di Hong Kong è la prima a realizzare la triplice corona Supercell ( Clash of Clans-Clash Royale-Brawl Stars).

Il primo anno del competitivo di Brawl Stars si è concluso ma la casa finlandese invita i team per le prossime competizioni in arrivo nel 2020.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

coronavirus

Il coronavirus colpisce anche l’Esports cinese

Il coronavirus ha paralizzato la Cina, l’agente patogeno che colpisce le vie respiratorie sta provocando …