Home / Editoriali / A Comicon story – Prima degli eventi: una giornata al bootcamp Mkers

A Comicon story – Prima degli eventi: una giornata al bootcamp Mkers

L’ultima edizione del Comicon ha riunito migliaia di persone per un intero weekend nella città di Napoli. Ma per noi di TGM esport tutto è iniziato, in realtà, già due settimane prima.
Non solo con l’annuncio da parte del direttore dell’area Gamescon, Antonio Fucito, del nostro panel Esports Campania, previsto per il giorno 29 Aprile. Prima di immergerci nella fiera abbiamo avuto la fortuna di essere testimoni di una realtà esportiva assolutamente promettente.
Siamo stati invitati dai Mkers ad assistere al loro bootcamp, organizzato in previsione della Gazzetta eSports Challenge di FIFA 18, presso la sala LAN Nexus Esports di Aversa (CE).

Il bootcamp Mkers

L’appuntamento era per giovedi 26 Aprile, e già dalle prime ore del mattino i ragazzi erano pronti per la sessione d’allenamento preparata dal coach Amir Hajar.

La scaletta prevedeva un lavoro di mental coaching prima di immergersi in sessioni di 3 ore di allenamento, sia al mattino che al pomeriggio. Durante queste ultime venivano provati schemi e situazioni di gioco sotto la supervisione costante dell’allenatore.

I primi a incominciare sono stati Gianky09 e Giovhy69IcePrincipe, nell’attesa del suo turno, preparava materiale per i suoi social. Sono state ore intense, nelle quali Amir correggeva costantemente gli errori dei giocatori, specificando le migliorie da apportare.

Nel frattempo, Ballini (il social media manager) e De Gasperi (il founder della squadra) preparavano gadget e set fotografici per la promozione del marchio. Nell’attesa che i giocatori terminassero la seconda sessione (iniziata dopo la pausa pranzo), abbiamo fatto un paio di domande a entrambi sulle condizioni dei team dopo i recenti avvenimenti.

bootcamp

De Gasperi ha rinnovato le sue affermazioni rilasciate tempo fa in una nostra intervista. Il carattere dell’internazionalità è sempre al centro del loro progetto, sia per i titoli nei quali la squadra sta attualmente investendo, sia per i futuri.

Tra una domanda e l’altra il tempo è volato, e l’allenamento si è concluso in serata. I ragazzi, ormai esausti, hanno raccolto le loro cose e si sono avviati verso l’albergo. La prima giornata era finita, ma la strada verso Napoli era soltanto all’inizio.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

On-Air – Davanti alle telecamere di un evento esport

Anche per il più casual e distratto dei tifosi, quel secondo goal di Del Piero …